Bianello e il castello delle passioni incrociate

Stampa articolo Stampa articolo

Durante l’inverno dell’anno scorso, un gruppo di giovani ragazzi delle parrocchie di Quattro Castella e Roncolo ha incominciato a riflettere e discutere su un’idea o, meglio, su un aspetto delle nostre vite che ci troviamo spesso a sacrificare e a mettere da parte: le passioni.
Abbiamo ancora delle passioni? Quanto tempo siamo disposti a dedicarci?
Oggi la vita ha ritmi frenetici. La “giornata tipo” di ognuno di noi è colma di cose da fare: dagli appuntamenti di lavoro agli impegni personali. Perfino il relax – il cosiddetto “tempo libero” – viene messo in agenda! La sfida è recuperare, in mezzo a questo caos, il silenzio.

Il silenzio è riflessione. La riflessione si nutre della calma. La calma vive di serenità. La sfida è saper “dare spazio” a ciò che ci completa, a ciò che, pur non concretizzandosi nelle pagine della nostra agenda, fa parte di noi perché legato alla nostra anima. E la nostra anima ha bisogno di respirare. Partendo da queste poche considerazioni, i ragazzi hanno deciso di costruire un percorso interattivo dove tutti i partecipanti (grandi e piccoli) avrebbero potuto osservare, partecipare e condividere le loro ed altre passioni.

Continua a leggere tutto l’articolo di Arianna Carpi su “La Libertà” del 27 novembre

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento