Ghiara, così finisce il Giubileo

Stampa articolo Stampa articolo

Il periodo del Giubileo indetto in occasione del quarto Centenario della traslazione dell’immagine della Beata Vergine della Ghiara, aperto il 29 aprile, volge ormai alla sua conclusione. Il nostro Vescovo lo chiuderà il pomeriggio di domenica 8 dicembre con la solenne celebrazione alle ore 17 (si veda la locandina). In questi mesi si sono susseguite varie e importanti iniziative di carattere religioso e culturale, in particolare nei mesi di maggio e di settembre. Nell’ultimo periodo, soprattutto nei mesi di ottobre e novembre, si sono succeduti i pellegrinaggi provenienti dalla Diocesi e da altre parti d’Italia; prevediamo che i pellegrinaggi e le visite al Santuario continueranno anche dopo, grazie alla nuova illuminazione della Basilica e alla risonanza che l’evento del Centenario ha avuto in Italia.

L’ultima parte del Giubileo, che coincide con la novena della Immacolata, ha un tono più intimo e spirituale. Si tratta di vivere più intensamente gli ultimi giorni di grazia a cominciare da sabato 30 novembre con la comunità dei Servi di Maria della Ghiara che, attraverso la celebrazione eucaristica vespertina presieduta da fra Sergio Ziliani, consigliere generale e segretario dell’Ordine, per prima vuole “rendere grazie” per questo tempo di impegno e di grazia che l’ha vista coinvolta. In tale modo la comunità dei Servi di Maria vuole implorare dalla Vergine, loro Signora, la grazia di poter continuare a custodire questo santuario con fedeltà e amore e di accogliere quanti vengono in questo luogo.

Continua a leggere il testo integrale di padre Cesare Antonelli su La Libertà del 27 novembre

Clicca qui per scoprire le quote abbonamenti 2020 a La Libertà 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento