I notai di Reggio Emilia incontrano le scuole

Stampa articolo Stampa articolo

Il 19 e il 22 novembre i Notai Giuseppe Apreda e Giovanni Aricò racconteranno la professione alle classi del Moro e dell’Ariosto-Spallanzani

Comprendere il senso della professione notarile, le modalità di accesso, la funzione del Notaio, le sue responsabilità e la differenza rispetto alle altre professioni legali di Avvocato, Magistrato e Professore universitario, il ruolo del Notaio come garante di legalità: questi saranno i temi trattati dai Notai del Distretto di Reggio Emilia negli incontri, promossi dal Consiglio notarile, presso i Licei Moro e Ariosto-Spallanzani, rispettivamente martedì 19 e venerdì 22 novembre.

Il Notaio è una figura cardine dell’ordinamento giuridico italiano e non solo: caratterizzandosi infatti per essere, prima di tutto, un Pubblico ufficiale, il notariato è presente in ben 87 Paesi del mondo, tra cui 22 stati europei, coprendo così il 60% della popolazione mondiale.  

A confrontarsi con sei classi quinte del Liceo scientifico Aldo Moro sarà, il 19 novembre, il Notaio Giuseppe Apreda, mentre gli studenti del Liceo classico e scientifico Ludovico Ariosto – Spallanzani incontreranno il Notaio Giovanni Aricò il 22 novembre.

Il Notaio Giovanni Aricò

Il Notaio Giuseppe Apreda

“La figura del Notaio – dichiara Maura Manghi, Presidente del Consiglio Notarile di Reggio Emilia – opera nell’interesse dello Stato, per la tutela delle proprietà e lo scambio di determinate tipologie di beni, svolgendo un ruolo di garanzia per il cittadino, terzietà rispetto alle parti e controllo preventivo di legalità, da cui discende una sostanziale riduzione dei contenziosi a monte. Poter confrontarsi con le giovani generazioni è dunque fondamentale, per trasmettere loro l’importanza delle mansioni destinate al Notaio, e aiutarli a orientarsi nell’ottica della scelta del successivo percorso universitario”.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.consiglionotarilereggioemilia.it e la pagina Facebook Notai dell’Emilia-Romagna.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento