San Valentino, brilla la santità dei piccoli

Stampa articolo Stampa articolo

Intenso incontro nel santuario del beato Rivi. Altro che Halloween…

Parto da casa per tempo nella vigilia di Ognissanti: alla Pieve di San Valentino si celebra “La notte dei santi”.
Per le strade di Reggio incontro dei gruppi di ragazzi vestiti di nero e con in mano una zucca arancione: a guardare bene qualcuno ha anche una maschera sul viso, mi ricorda più il carnevale che altro.
A dire il vero mi sembra che ce ne siano parecchi di meno rispetto a qualche anno fa: che la gente abbia capito che anche questo evento faccia parte di un disegno un po’ infido e che, come ogni festa inventata o importata, serva solo a consumare di più le cose e in fondo anche se stessi?

Uscendo da Reggio il buio della notte mi aiuta a raccogliere i pensieri: l’unità pastorale “Madonna di Campiano” e il Comitato Amici di Rolando Rivi hanno pensato bene di celebrare in maniera diversa questa notte benedetta che precede la solennità in cui vengono ricordati tutti i santi del Paradiso.
Sono in anticipo, ma fatico lo stesso a parcheggiare la macchina; i banchi della chiesa sono già praticamente tutti occupati, la gente raccolta in preghiera sgrana il rosario recitando i misteri della luce.

Il canto segna l’inizio della celebrazione; non c’è il vescovo Massimo, trattenuto a Reggio da un improvviso ed inderogabile impegno, ma non ha voluto far mancare un messaggio, segno della sua presenza, letto da Emilio Bonicelli, in cui esprime il suo affetto, la sua vicinanza spirituale ed il suo incoraggiamento: “Contemplate ogni giorno il volto dei santi e cercate riposo nei loro discorsi”, ci suggerisce un antichissimo testo delle origini del cristianesimo (Didaché IV, 2). Particolarmente significativo è per noi contemplare il volto dei santi bambini, come accadrà questa sera nel santuario di San Valentino”.

Continua a leggere tutto l’articolo di Giuseppe Maria Codazzi su “La Libertà” del 13 novembre

Don Gianni Brembilla

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento