La Vecchia, «Le Esperidi»: il Vescovo benedice i nuovi spazi

Stampa articolo Stampa articolo

Nella mattinata di sabato 9 novembre saranno ufficialmente inaugurati i nuovi spazi, dopo la realizzazione di un’importante opera di ampliamento e ristrutturazione dei locali, della Cra (Casa Residenza Anziani) “Le Esperidi” a La Vecchia di Vezzano, in via Caduti della Bettola 69. Un intervento iniziato negli ultimi anni che ora è stato ultimato con successo.
La struttura, presente sul territorio vezzanese da oltre 25 anni, è quindi pronta per essere inaugurata e visitata con tutto l’ammodernamento che la coinvolge. Per questo atteso evento, volto a mostrare l’intensa ricerca di un ulteriore benessere degli ospiti che soggiornano all’interno della casa mettendo al centro la persona nella sua totalità integrale, è prevista una grande festa.

“Uno degli obiettivi – spiegano da Le Esperidi – di quest’opera di rinnovamento della struttura è pure quello di creare un clima ancora più confortevole e ideale per gli ospiti che vi risiedono. Rimettere al centro la persona vuol dire infatti anche questo: creare un ambiente che sia consono alle esigenze di tutti, accogliente e aiuti a trasformare gli eventuali malesseri o dolori in qualcosa di più leggero da sopportare, insieme, con l’aiuto di tutto il personale, dell’équipe sanitaria in particolare e con il supporto di spazi rilassanti e in cui lo svago e le attività di intrattenimento svolgono un ruolo fondamentale e sempre presente durante le giornate”.

L’appuntamento è dunque per il 9 novembre, alle ore 10, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni locali che porteranno i saluti e il proprio augurio. Successivamente, alle ore 11, sarà celebrata la Messa solenne nella cappella de “Le Esperidi”. La celebrazione eucaristica sarà presieduta dal vescovo monsignor Massimo Camisasca che benedirà inoltre i locali e gli spazi che sono stati rinnovati.

Continua a leggere l’articolo di Matteo Barca su La Libertà del 6 Novembre 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento