Figlie di Gesù, ricco stile educativo

Stampa articolo Stampa articolo

Monsignor Monari per la chiusura del bicentenario a Reggio 

Sabato 26 ottobre si sono conclusi i festeggiamenti per i 200 anni di presenza delle “Figlie del Gesù” nella nostra città. Bimbi, famiglie, ex allievi e l’intera comunità scolastica hanno partecipato alla celebrazione della santa Messa in Duomo, presieduta dal vescovo Luciano Monari, condividendo con il personale religioso e laico questo momento di festa.
Il cammino compiuto in questo anno celebrativo ha portato famiglie e studenti a riscoprire i valori fondamentali di uno stile educativo ricco ed essenziale allo stesso tempo, che mette sempre il bambino al centro di qualunque processo di crescita, con pparticolare cura nel trasmettere i valori fondamentali dell’educazione e del rispetto reciproco. Grande è la professionalità degli educatori nel saper coinvolgere i bambini sia della scuola dell’infanzia che della primaria infondendo serenità e piacere verso l’apprendimento.

Le Figlie di Gesù sono una presenza molto importante nel tessuto educativo del nostro territorio, aperta a qualunque esigenza e disponibile all’accoglienza nello spirito cristiano. Il bambino trova una didattica aggiornata, flessibile e, se necessario per la sua crescita, individualizzata. è doveroso, quindi, ringraziare chi sa trasmettere ai nostri bambini curiosità ed interesse verso il sapere, oltre al piacere di imparare, aggiungendo a tutto ciò “il punto di riferimento di Dio”, come il vescovo Monari ha ricordato a tutti durante l’omelia: Dio è il punto di riferimento per comprendere e vivere il mondo. Se il mondo viene dall’Amore di Dio e se la nostra vita si confronta con questo amore di Dio, allora si capisce cosa conta nella vita: studiare per fare del bene, per fare un servizio alla società.

Continua a leggere l’articolo della famiglia Bartoli e famiglia Farinelli su La Libertà del 6 Novembre 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento