Domenica il concerto dedicato a Beethoven

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà del 6 novembre

Il 2020 si preannuncia come l’anno dedicato a Ludwig van Beethoven. Innumerevoli, difatti, saranno gli appuntamenti concertistici, i convegni, le giornate di studio dedicate al grande compositore a 250 anni dalla nascita.
Phos hilarón rende omaggio al genio tedesco anticipando questa ricorrenza.

Sarà infatti dedicato a Beethoven il secondo concerto della rassegna che si terrà domenica 10 novembre alle ore 18 presso la chiesa Santa Maria dell’Oliveto a Montericco.
“Un sogno che non riesco a sentire…” è il titolo del concerto “a più voci” (così come fu anni fa per Mozart o Chopin) con la partecipazione di giovani e affermati musicisti e docenti dell’Istituto Diocesano di Musica e Liturgia (IDML) “Don Luigi Guglielmi” di Reggio Emilia.
Suoneranno Benedetta Polimeni e Giulia Genta (flauto), Silvia Sciolla (violoncello), Mariagrazia Baroni e Nadia Torreggiani (pianoforte).

Il programma sarà un itinerario tra piccole composizioni cameristiche poco conosciute come il duo per due flauti op 26 o i temi e variazioni per pianoforte e flauto ad libitum op 105, fino a brani più eseguiti come la Sonata in Re Mag op 6 per pianoforte a 4 mani o la Sonata op 5 num 2 in sol min per violoncello e pianoforte.
Scritti di Beethoven ed immagini faranno da contrappunto alle esecuzioni aiutando il pubblico a comprendere al meglio la portata e l’importanza dell’opera dell’autore delle nove sinfonie.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Pubblicato in Archivio

Lascia un commento