Sport&Vita, evento a Sant’Ilario nel segno di Gigi Riva

Stampa articolo Stampa articolo

Mercoledì 31 ottobre presso il Seminario diocesano si è tenuta la conferenza stampa del vescovo Massimo Camisasca per presentare l’evento “Sport & vita – Quando l’esperienza sportiva segna un’esistenza” che si terrà  mercoledì 6 novembre 2019 a Sant’Ilario, a partire dalle ore 20.30  in collaborazione con il Teatro L’Attesa e con la Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla. 

Quella sera alle 20.30 sarà rappresentato lo spettacolo “Riva Luigi ’69-’70 Cagliari ai dì dello scudetto”, che racconta e celebra, attraverso la figura del grande campione Gigi Riva, lo storico scudetto del Cagliari, a 50 anni dall’avvenimento.

A seguire, alle 21.30 Daniele Castellari (Teatro L’Attesa) condurrà una conversazione sempre sul tema “SPORT & VITA” con il vescovo Massimo Camisasca e il campione olimpico reggiano Stefano Baldini

L’evento sarà ad ingresso libero.

 

 

 

La conferenza stampa del 31 ottobre è stata aperta da Alessandro Munarini, presidente provinciale del CSI, il quale ha subito ringraziato Sua Eccellenza per aver desiderato questo momento e per averlo proposto a tutta la diocesi. “L’impegno del CSI”- ha proseguito Munarini – è semplice: facciamo sport. Il nostro modo di farlo è accogliente: forse non abbiamo mai convertito nessuno, ma abbiamo accolto tutti, bravi e meno bravi perché al centro del nostro impegno c’è la persona, non l’atleta. Per questo motivo ci siamo messi in gioco con grande entusiasmo nell’organizzazione di questa serata”.
 
Il Vescovo ha poi voluto spiegare le ragioni di questo evento ripescando alcuni ricordi di infanzia condivisi con Gigi – rombo di tuono – Riva e sottolineando quanto questo famoso calciatore sia stato, ed è tutt’ora, portatore di tantissimi valori positivi messi ancora più in risalto grazie alla sua carriera ed esperienza sportiva.
Monsignor Camisasca ha poi raccontato ai giornalisti di quando è venuto a conoscenza dello spettacolo teatrale “Riva Luigi ’69 ’70 – Cagliari ai dì dello scudetto” e di come sia nato in lui il desiderio di portare questo spettacolo nella nostra diocesi. Ha subito contattato don Carlo Pagliari, assistente provinciale del CSI, il quale si è fatto portavoce di questa richiesta presso la presidenza del CSI e da lì è partita la macchina organizzativa che ha subito coinvolto il “Teatro l’Attesa” di Sant’Ilario d’Enza. 
 
Le domande poste dai giornalisti hanno permesso al Vescovo di tratteggiare la figura di Gigi Riva in  base ai suoi personali ricordi e di anticipare alcuni contenuti su cui verterà il suo dialogo con il campione olimpico Stefano Baldini, al termine dello spettacolo.

 

Allegati

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento