Beleo, Alfredo sfila col cappello da Alpino del papà

Stampa articolo Stampa articolo

Gli alpini si sono ritrovati domenica 6 ottobre a Beleo (Casina), luogo della memoria per ricordare i tanti Alpini reggiani che non sono tornati. Questo posto “è luogo di pace e silenzio, che da oltre cinquant’anni è legato alla storia e al fare delle penne nere, un percorso fra gli alberi per ricordare tutti gli alpini della provincia di Reggio Emilia che non sono tornati e tramite loro i caduti di tutte le guerre di ogni ordine, grado e appartenenza. Perché, passo dopo passo, i loro nomi possano essere letti e fatti rivivere nel profondo dei nostri cuori, come importante messaggio per il nostro presente”.Era presente anche Alfredo Germini, ma lui non è un alpino: è il figlio di un alpino, Primo, che per ragioni di età (ragazzo del 1899) è andato avanti, è deceduto nel 1992 a 93 anni. Primo era cavaliere di Vittorio Veneto e aveva ricevuto una medaglia d’oro per il suo valore. Alfredo ha ricevuto dal padre moltitudini di ricordi, la medaglia d’oro e il cappello da alpino, che per lui è diventato sacro.

Continua a leggere tutto l’articolo di Domenico Amidati su La Libertà del 23 Ottobre

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento