Progetto UniMoRe 2020, entra il Collegio dei Geometri

Stampa articolo Stampa articolo

Proseguono i lavori di ristrutturazione del Lotto A secondo la rigida tabella di marcia stilata dal Comitato Reggio Città Universitaria

Il progetto UniMoRe 2020 cresce e va avanti. Mentre proseguono i lavori di ristrutturazione del Lotto A, il Comitato Reggio Città Universitaria raccoglie l’importante adesione del Collegio dei Geometri della Provincia di Reggio Emilia.

«Come categoria professionale siamo onorati di partecipare a questo progetto che consegnerà alla città di Reggio Emilia il terzo Polo Universitario dell’Ateneo Reggiano», commenta il geometra Francesco Spallanzani, presidente del Collegio Geometri di Reggio Emilia. «Le attività di cui ci occuperemo, che vedranno anche l’attiva e importante partecipazione degli alunni dell’Istituto Costruzioni, Ambiente e Territorio (CAT) “Angelo Secchi”, saranno la trasposizione in ambiente BIM (Building Information Modeling) dell’intero progetto e il rilievo topografico dell’area circostante il complesso immobiliare. Le tecnologie e le strumentazioni utilizzate saranno di ultima generazione e permetteranno la creazione del modello tridimensione dell’immobile».

Prosegue Spallanzani: «Si darà forma alla base informatica in 3D alla quale potranno essere associate tutte le informazioni relative agli impianti tecnologici e non solo, necessarie e utili al facility manager nella sua attività di esercizio e manutenzione dell’immobile. Questa innovativa gestione del patrimonio attiverà un sistema di controllo che porterà a risparmiare nei costi e ottimizzerà i lavori manutentivi. Tutto questo viene offerto nell’ottica avanguardistica intrapresa dal Collegio Geometri di Reggio Emilia. Se si vogliono raccogliere i benefici delle nuove tecnologie, queste devono essere conosciute, applicate e diffuse».

Il Presidente del Comitato Reggio Città Universitaria, Mauro Severi, esprime soddisfazione nell’accogliere i nuovi sostenitori: «Sono fiero che anche i geometri abbiano aderito. Proprio in questi giorni invieremo un invito anche alle altre categorie professionali, al fine di avere una città realmente unita in questa bellissima iniziativa».

Intanto, il nuovo parcheggio è stato terminato ed è già in funzione. E tutti i lavori previsti stanno rispettando la rigida tabella di marcia.

Il Vescovo Mons. Massimo Camisasca accompagnato dal Vicario Generale mons. Alberto Nicelli in visita al cantiere

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana

Lascia un commento