Case della Carità, festa missionaria

Stampa articolo Stampa articolo

Al Palasport la professione solenne di suor Stefania

La scritta “Battezzati e inviati”, che tradotta in numerose lingue tappezza gli spalti del Palasport di Reggio nel pomeriggio di martedì 15 ottobre, rappresenta un ponte tra le Case della Carità e la Giornata Missionaria Mondiale. Il collegamento è reso ancora più evidente dal dialogo che, prima della Messa, viene intrattenuto da alcuni rappresentanti delle “Case” e don Gabriele Burani, che ormai ha la valigia pronta per andare in Amazzonia insieme a don Carlotti.

Nella solennità della patrona santa Teresa d’Avila, una folla gioiosa partecipa anche quest’anno alla Festa della Congregazione Mariana, incastonata nel Giubileo straordinario dei 400 anni della Madonna della Ghiara e vissuta come preparazione al Capitolo generale che sarà celebrato nel 2020.

Continua a leggere tutto l’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà del 23 Ottobre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento