C(i)SI Racconta U.S Aquila

Stampa articolo Stampa articolo

“C(i)SI racconta. Storie di straordinaria sportività” è la nuova rubrica del Csi di Reggio che narra le realtà delle società sportive del territorio e che oggi arriva a Luzzara, per raccontare la storia dell’U.s. Aquila e del suo tradizionale torneo “for Africa”. Ricordiamo che, a fianco dell’articolo, ogni puntata della nuova rubrica del Centro Sportivo reggiano è accompagnata da un video che si potrà trovare sul canale YouTube del Centro Sportivo e anche raggiungere tramite il sito del giornale diocesano (www.laliberta.info).

Con il termine ‘ecoica’ si definisce la memoria sensoriale in grado di conservare e riconoscere i suoni. Bastano pochi attimi, una manciata di secondi, per visualizzare fuori dalla palestra la gomma delle scarpe che stridono sul parquet e i tonfi sordi della palla a spicchi. Fin quando smettono, all’improvviso, inondando gli spalti di silenzio trepidante prima del tiro libero.
Tutto questo, che ad ascoltare bene sembra musica, risuonava domenica 13 fuori dalla palestra di Luzzara in occasione della ‘U.s. Aquila for Africa’.

Un evento che ogni anno ha anch’esso a che fare con la memoria, ricordando la prima edizione. Un’idea di alcuni, pochi, che oggi si trovano ai primi posti della gestione della società. Era il 1985, lo stesso anno in cui usciva ‘We are the world’ di Usa for Africa, quando don Emanuele Benatti si trovava in missione in Madagascar. “Ci venne in mente – racconta il dirigente Sandro Iori – di chiudere la stagione con un torneo e devolvere il ricavato alla missione. Negli anni poi l’iniziativa si è sempre più allargata, coinvolgendo anche giocatori di serie A o altre discipline sportive come la pallavolo”.

Continua a leggere tutto l’articolo di Giulia Beneventi su La Libertà del 23 Ottobre

 

 

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento