Date al Signore splendida lode

Stampa articolo Stampa articolo

Iscrizioni aperte al corso liturgico-musicale al via il 6 novembre

“[…] Vari sono i campi del vostro apostolato: la composizione di nuove melodie; promuovere il canto nei Seminari e nelle Case di formazione religiosa; sostenere i cori parrocchiali, gli organisti, le scuole di musica sacra, i giovani. Cantare, suonare, comporre, dirigere, fare musica nella Chiesa sono tra le cose più belle a gloria di Dio. È un privilegio, un dono di Dio esprimere l’arte musicale e aiutare la partecipazione ai divini misteri. Una bella e buona musica è strumento privilegiato per l’avvicinamento al trascendente, e spesso aiuta a capire un messaggio anche chi è distratto”.

Con queste parole Papa Francesco, in un recente incontro tenutosi a Roma con le schole cantorum appartenenti all’Associazione “Santa Cecilia”, ha incoraggiato l’operato di chi, offrendo le proprie competenze e talenti, si mette a servizio della liturgia. Continua il Santo Padre: “Per tutto questo, cari fratelli, vi ringrazio e vi incoraggio. Il Signore vi aiuti ad essere costanti nel vostro impegno. La Chiesa stima il servizio che prestate nelle comunità: voi le aiutate a sentire l’attrazione del bello, che disintossica dalla mediocrità, eleva verso l’alto, verso Dio, e unisce i cuori nella lode e nella tenerezza”.

Continua a leggere l’articolo a cura dell’Istituto Diocesano di Musica e Liturgia su La Libertà del 16 ottobre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento