Castelnovo Sotto, ecco don Paolo Tondelli

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 22 settembre, presso la chiesa parrocchiale di Sant’Andrea, è stata celebrata l’entrata nell’unità pastorale di San Francesco d’Assisi, comprendente le parrocchie di Castelnovo di Sotto, Cogruzzo, Meletole e San Savino, del nuovo parroco, don Paolo Tondelli, e del nuovo diacono, Marco Pelli. La concelebrazione eucaristica è stata presieduta dal Vicario generale monsignor Alberto Nicelli e ha visto la partecipazione di un gran numero di persone, provenienti da diverse comunità, alcune giunte per dare il benvenuto, altre per dire arrivederci, non solo a don Paolo, che ha servito diverse comunità come vicario parrocchiale nei suoi anni di sacerdozio, ma anche al diacono Marco, che, oltre ad essere diacono, ha svolto il ruolo di educatore per vent’anni presso l’oratorio di Gualtieri.
Prima della celebrazione il sindaco di Castelnovo di Sotto, Francesco Monica, ha tenuto un discorso in cui ha sottolineato il suo interesse verso una politica volta alla solidarietà e al benessere giovanile, obiettivi portati avanti anche dall’unità pastorale di San Francesco, attraverso l’oratorio parrocchiale, la scuola per l’infanzia Villa Gaia e il centro Caritas locale. Il sindaco ha rinnovato la piena disponibilità a proseguire questa collaborazione fra impegno civile e parrocchia, a cui don Paolo ha risposto affermando che l’impegno cristiano non consiste nel creare solo buoni giovani, ma anche e soprattutto buoni cittadini, attivi nel servizio all’altro. I giovani e, soprattutto, l’educazione spirituale giovanile sono temi che don Paolo ha sempre privilegiato nei suoi studi di ricerca, sfociati nella scrittura di tre libri, e il Vescovo, nella lettera di nomina, ha invitato don Paolo ad averne particolare attenzione, sostenuto dalla consapevolezza che i giovani si possano educare e guidare nella loro sete d’infinito e nella loro scoperta di Dio se si sentono amati e ascoltati.

Leggi tutto l’articolo di Monica Villa su La Libertà del 2 ottobre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento