Anche l’Assostampa reggiana ospite a Trento

Stampa articolo Stampa articolo

“I mezzi della memoria: la ricerca, la divulgazione, il futuro” è il tema del convegno nazionale che mercoledì 2 ottobre, a partire dalle ore 10.00, si terrà a Trento presso la Fondazione Museo storico del Trentino, nella sala dell’Officina dell’autonomia in via Zanella 1.

L’appuntamento annuale, promosso dal Coordinamento nazionale “Media memoriae”, è giunto alla dodicesima edizione e, dopo aver fatto tappa in diverse regioni italiane, il prossimo 2 ottobre sarà ospitato a Trento.

L’incontro intende porre l’attenzione sulle riviste e i periodici diffusi a livello locale che prestano particolare attenzione a contenuti di tema storico, diventando in un certo senso mediatori e comunicatori della memoria del territorio cui fanno riferimento.

Gli indirizzi di saluto e gli interventi di apertura saranno affidati a Walter Kaswalder, presidente del Consiglio della Provincia autonoma di Trento, Giorgio Postal, presidente della Fondazione Museo storico del Trentino, Enrico Paissan, consigliere dell’Ordine dei giornalisti Trentino-Alto Adige/Südtirol, Roberto Zalambani, presidente Unaga (Unione nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili) e coordinatore dei convegni nazionali “Media memoriae”.

La relazione principale sarà tenuta da Alice Manfredi della Fondazione Museo storico del Trentino, che ripercorrerà l’esperienza del canale digitale History Lab, esempio di laboratorio della memoria tra passato e futuro.

Seguiranno poi le presentazioni di alcune riviste e periodici a forte vocazione locale; accanto alle principali testate presenti in Trentino – tra cui “I Quattro Vicariati”, “La Val”, “Judicaria”, “Lem”, “Archivio trentino” – hanno confermato la loro adesione i rappresentanti di numerose testate venete, lombarde, emiliane e romagnole.

Il presidente dell’Associazione stampa reggiana Giuseppe Adriano Rossi consegnerà al presidente Walter Kaswalder e al presidente Giorgio Postal copia del Primo Tricolore, apparso per la prima volta il 7 gennaio 1797 a Reggio Emilia come bandiera ufficiale dell’allora Repubblica Cispadana.

Le conclusioni saranno affidate a Markus Perwanger del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti.

L’ingresso è gratuito e aperto a tutti gli interessati.

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento