Guastalla, pronta l’offerta teologica

Stampa articolo Stampa articolo

Le proposte della Scuola di formazione «Card. Andrea Carlo Ferrari»

Con il prossimo mese di ottobre, negli ambienti del Centro “Don Bosco” di Guastalla, avrà inizio il 42° “Corso di Aggiornamento teologico d’autunno per laici”, che sarà articolato in otto incontri, tra ottobre e novembre. Quest’anno il tema proposto per gli incontri è “GLI ATTI DEGLI APOSTOLI: CON LA CHIESA, DALLA PENTECOSTE AD OGGI” – il posto del popolo di Dio nella società degli uomini. Tema che è la naturale conseguenza di quanto trattato nei due anni precedenti.

Eravamo, infatti, partiti nell’ottobre 2017 prendendo ispirazione da Mc.8,27 “Ma voi, chi dite che io sia?” – A faccia a faccia con l’enigma di Gesù – ponendo l’attenzione sul Verbo che si fa carne, entrando nella storia, chiedendo all’uomo di accoglierlo e alla Chiesa di testimoniarlo nella varietà delle situazioni di vita. Per proseguire, poi, nell’ottobre 2018 con Gv 12,24 “Se il chicco di grano muore, produce molto frutto” – Gesù dona la sua vita per farla fiorire in noi – mettendo l’accento sul fatto che Gesù riconosce nella Pasqua di croce e risurrezione il compimento della missione che il Padre gli ha affidato, mentre domanda al cristiano e alla Chiesa di seguirlo nel percorso che, attraverso la morte, conduce alla vita nuova.

Ed arrivare, quest’anno, ad affrontare il dopo Risurrezione, cioè come dalla Risurrezione del Cristo, per la potenza dello Spirito Santo, nasce la Chiesa, nuovo popolo di Dio.
Non si poteva, allora, non partire se non dagli Atti degli Apostoli, in cui si tocca con mano come la Chiesa, confidando nel suo Signore e non nelle proprie forze, annuncia con efficacia l’amore di Dio per ogni uomo.
È con l’aiuto degli Atti degli Apostoli che vorremmo, quest’anno, tentare di verificare l’efficacia del nostro annuncio come Chiesa oggi e, sempre come Chiesa, chiederci cosa stiamo annunciando, su chi confidiamo.

Leggi tutto l’articolo di Ettore Cigolini su La Libertà del 25 settembre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento