Servizio civile in Caritas

Stampa articolo Stampa articolo

Domande fino al 10 ottobre per 28 posti disponibili a Reggio e provincia

É aperto il bando di Servizio Civile Universale 2019. La Caritas diocesana di Reggio Emilia-Guastalla ha 28 posti disponibili a Reggio e provincia in 5 progetti. Il servizio civile è un’opportunità per i giovani dai 18 ai 28 anni per vivere un’esperienza di crescita nell’incontro con le povertà, un anno da dedicare agli altri e a se stessi per condividere, formarsi e fare esperienza con altri giovani.
I progetti sono rivolti ai cittadini italiani, ai cittadini comunitari e ai cittadini stranieri (già residenti o domiciliati in Italia e in regola con la vigente normativa per il soggiorno in Italia) di età compresa tra i 18 e i 29 anni (non compiuti all’atto della domanda).

Fino al 10 ottobre 2019 alle ore 14 si svolge la fase informativa e di raccolta delle domande presso la Caritas diocesana.
Le domande vanno presentate esclusivamente attraverso il portale dedicato https://domandaonline.serviziocivile.it/, indicando il nome del progetto e la sede per la quale ci si intende candidare. Per accedere al portale è necessario essere in possesso dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); maggiori informazioni su https://www.spid.gov.it/.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà del 18 settembre

Le esperienze di Ester e Luca: assistenza con l’anima

Prima di raccontarvi un po’ della mia esperienza di servizio civile mi presento: mi chiamo Luca Chiriatti, ho 27 anni e vengo dalla parrocchia di Villa Sesso (unità pastorale Sant’Oscar Romero). Dal 15 gennaio di quest’anno sto svolgendo servizio civile con la Caritas diocesana all’interno del progetto “Periferie in rete”, che abbraccia la realtà delle Case di Carità. La mia sede di servizio è la Casa di Carità di Novellara dove condivido questa esperienza con Alou, giunto qui da noi dal Mali. Questa presenza, oltre ad essere motivo di gratitudine per l’amicizia che si è venuta a creare, è per me un segno concreto che, giorno dopo giorno, testimonia come la Carità parli davvero una lingua universale. Papa Francesco ce lo ricorda: “Nel cuore di ogni uomo c’è un desiderio di bene. Perché l’uomo è fatto per il bene, è fatto per costruire ponti e tendere mani, è fatto per condividere e mettersi in ascolto paziente di chi si trova nel bisogno”. Per questo ringrazio il Signore di essere qui in Casa assieme ad Alou. Ci sarebbero molte cose che vorrei raccontarvi. Per parlarvi un po’ del mio servizio e dello spirito con cui lo sto vivendo, vorrei partire da una frase uscita da un lavoro di gruppo fatto al primo incontro del corso regionale per i civilisti delle Caritas dell’Emilia-Romagna. In tale occasione, arrivati alla fine della giornata, ci chiesero di scrivere su un cartellone cosa volesse dire per noi fare Servizio civile. Dal nostro gruppo venne fuori questa definizione: “Servizio Civile è valorizzare le risorse di ognuno e starci dentro”.

Leggi tutto il testo dell’esperienza di Luca e scopri quella di Ester su La Libertà del 18 settembre

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide

Lascia un commento