AC, pronto il percorso per i gruppi adulti

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà del 18 settembre

“Dicono che c’è un tempo per seminare e uno più lungo per aspettare. Io dico che c’era un tempo sognato che bisognava sognare!” (“C’è tempo” – Ivano Fossati)

Anche quest’anno l’équipe adulti diocesana di Azione Cattolica vuole mettersi al servizio di tutte le persone della Diocesi che vogliono incontrarsi per dialogare e confrontarsi insieme. Il percorso pensato fa riferimento al sussidio presentato questa estate dall’Azione Cattolica nazionale e vuole essere di aiuto nella formazione e costituzione di gruppi parrocchiali, di unità pastorale o diocesani.

Il tempo da abitare è il tema e insieme il filo conduttore del percorso formativo, sintetizzato nel titolo del testo: “Che tempo!”. Si sentono spesso espressioni come “Non ho tempo”, “Non possiamo perdere tempo”, “Erano altri tempi”. Adulti che sembrano far fatica a stare al tempo dei cambiamenti, che sembrano rincorrere il tempo o rimpiangerlo. Eppure la dimensione del tempo è una delle dimensioni in cui possono incontrarsi la creatività di Dio e la creatività dell’uomo. Proprio agli adulti è chiesto di diventare protagonisti attivi del proprio tempo, di abitarlo, di cogliere il ‘tempo favorevole’ per annunciare il Vangelo! In una parola, il tempo ci “costringe” coi piedi per terra ad abitare e vivere responsabilmente il momento storico presente dove c’è bisogno di dialogo, confronto, abbandono delle facili sicurezze e di rimanere aperti alle generazioni future.

Il filo rosso quest’anno sarà il racconto di Matteo (25,31-46). È uno dei cinque grandi discorsi di Gesù e ha una valenza escatologica. Ci fa riflettere, infatti, sul tempo, su come lo utilizziamo e sul termine della nostra esperienza umana. Ci spinge a guardare avanti, verso la pienezza e il compimento dell’esistenza. Non descrive ciò che avverrà nel futuro (la fine), ma ci invita a vivere il presente orientando la nostra esistenza verso il Signore e realizzando così, già oggi, una vita buona, bella, beata (il fine). Le tappe saranno 5, adattabili alla situazione locale di ogni gruppo, e saranno scaricabili dal sito dell’Azione Cattolica diocesana (www.azionecattolicare.it) da metà settembre o richiedibili presso i nuovi uffici di Azione Cattolica in via Guidelli 5 a Reggio Emilia, a fianco del teatro San Prospero. L’équipe diicesana è disponibile a raccontare il percorso alle parrocchie o alle unità pastorali interessate! Quindi adulti, con gioia abitiamo questo tempo favorevole ed incontriamoci con entusiasmo!

L’équipe diocesana Adulti – Azione Cattolica

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento