Inaugurate le nuove sale operatorie di Villa Verde, la Casa di Cura di Reggio Emilia

Stampa articolo Stampa articolo

La Casa di Cura polispecialistica reggiana ha investito oltre 3 milioni di euro di risorse proprie per mettere a disposizione della Comunità un reparto operatorio all’avanguardia

La Casa di Cura Polispecialistica Villa Verde di Reggio Emilia, convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, ha inaugurato il nuovo comparto operatorio, che entrerà in funzione immediatamente.

Costruita su più livelli, per un totale di 1800 mq, la nuova struttura ospiterà quattro nuove sale operatorie (500 mq complessivi), un nuovo impianto di sterilizzazione (300 mq) e un parcheggio coperto (500 mq) a disposizione degli utenti, oltre a locali di servizio.

L’ampliamento in cui si inseriscono le nuove sale operatorie, che si aggiungono alle due già esistenti, ha comportato un investimento di oltre 3 milioni di euro di risorse proprie.

La realizzazione del nuovo comparto rientra in un progetto di riqualificazione e ampliamento iniziato dalla Casa di Cura reggiana da diversi anni con investimenti che hanno riguardato tanto la struttura organizzativa, quanto le strumentazioni e i servizi. Oggi Villa Verde continua questo percorso di rinnovamento per offrire a pazienti e utenti sicurezza e qualità nella cura, garantite da una forte spinta verso l’innovazione tecnologica e attenzione al risparmio energetico.

Una scelta condivisa anche con l’Azienda Unità Sanitaria Locale, l’Arcispedale Santa Maria Nuova e gli ospedali periferici reggiani con cui, negli anni, è stata costruita una solida rete territoriale volta a completare la gamma dei servizi offerti dal sistema sanitario locale per rispondere in modo adeguato alle esigenze dei cittadini.

La Casa di Cura di Reggio Emilia, “Presidio Ospedaliero” dal 2018, ha ottenuto anche la Certificazione UNI ISO 45001:2018 per la gestione della salute e della sicurezza sul lavoro e, recentemente, ha conseguito il rinnovo dell’Accreditamento della Regione Emilia Romagna per la qualità delle prestazioni sanitarie polispecialistiche di diagnosi e cura in regime di degenza ed ambulatoriale. A Villa Verde, infatti, si rivolgono non solo pazienti provenienti dalla provincia di Reggio, ma anche da tutta la Regione Emilia Romagna e da fuori Regione, i quali possono chiedere il ricovero anche direttamente dal proprio domicilio, tramite il medico di base, per necessità diagnostiche ed assistenza clinico-terapeutica. Oltre ai posti letto in convenzione, la struttura dispone di posti letto dedicati ai ricoveri a pagamento ed alle convenzioni sanitarie con assicurazioni sanitarie o fondi.

La cerimonia di inaugurazione si è svolta giovedì 12 settembre alla presenza del presidente della Casa di Cura Villa Verde Fabrizio Franzini, affiancato dalla moglie Camilla e dai figli Guido e Alessandra, del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, del presidente della Provincia Giorgio Zanni, del presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, del direttore generale dell’Azienda USL-IRCCS di Reggio Emilia Fausto Nicolini e di monsignor Tiziano Ghirelli, in rappresentanza del Vescovo di Reggio Emilia e Guastalla.

Le nuove sale operatorie, dotate di strumentazioni e tecnologie di ultima generazione, sono predisposte per l’utilizzo sistemi avanzati di tecnologia robotica e rispondono alle caratteristiche richieste dagli standard ISO 5.

Con una dimensione di 45 mq, ogni sala è dotata di un’area autonoma di preparazione del paziente, mentre la “zona risveglio” è collocata al centro del comparto, al fine di favorire il monitoraggio dell’assistito e garantirne la massima sicurezza durante la sua permanenza nel blocco operatorio.

I monitor touch screen e le workstation di 42 pollici posti all’interno di ogni sala permettono allo staff medico di consultare immagini radiografiche durante l’intervento chirurgico.

Particolare attenzione è stata dedicata alla logistica del comparto, differenziando il “percorso dello sporco” dal “percorso del pulito” per evitare rischi di contaminazioni batteriche.

Le sale sono dotate di impianti che rispondono ai più recenti standard di purezza e distribuzione dell’aria direttamente sul campo operatorio che, oltre a prevedere un ricambio di 70 volumi/ora, assicurano un riciclo dei flussi tale da garantire un importante risparmio energetico.

Una rinnovata area per la sterilizzazione è posta al servizio del comparto operatorio e di tutti reparti della Casa di Cura.

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide

Lascia un commento