Il Vescovo commemora Alcide De Gasperi

Stampa articolo Stampa articolo

Il 20 settembre alle 17 in Ghiara (chiostro) la presentazione del libro che raccoglie le omelie dedicate al Servo di Dio poi alle 18.30 la Messa presieduta da Camisasca

Da La Libertà dell’11 settembre

A sessantacinque anni dalla morte di Alcide De Gasperi (nell’immagine a sinistra, da un ritratto di Pietro Annigoni), avvenuta il 19 agosto 1954 nella casa di Borgo Valsugana, il Circolo di cultura “Giuseppe Toniolo” di Reggio Emilia desidera continuare ad attingere alla biografia del Servo di Dio con l’intento di capire il presente. Già dal 2008 è tradizione a Reggio Emilia, a cura dello stesso Circolo “G. Toniolo” e di diverse associazioni cattoliche locali, far celebrare una santa Messa in memoria dello statista trentino. Quest’anno, nel Giubileo della Madonna della Ghiara per il quarto centenario della traslazione dell’immagine miracolosa, la celebrazione eucaristica si terrà venerdì 20 settembre nella nostra Basilica mariana e a presiedere l’Eucarestia sarà il vescovo Massimo Camisasca, che proporrà anche l’omelia.
Nell’occasione verrà presentata una pubblicazione che raccoglie le omelie tenute negli ultimi dieci anni in ricordo di Alcide De Gasperi da diversi sacerdoti diocesani e altri documenti.
Il programma del pomeriggio del 20 settembre prevede alle ore 17, nel chiostro dei Servi di Maria, proprio la presentazione del volume “La memoria che si rinnova”, a cura di Luigi Bottazzi, presidente del Circolo culturale “Giuseppe Toniolo” di Reggio.
Dopo l’introduzione di Edoardo Tincani, direttore del Centro diocesano Comunicazioni sociali e de La Libertà, interverrà don Lorenzo Zamboni, docente di Storia della Chiesa, delegato vescovile per le cause diocesane di beatificazione.

La santa Messa in Ghiara sarà celebrata alle ore 18.30 e presieduta come anticipato dal vescovo Massimo.
I sacerdoti e i diaconi sono invitati a concelebrare, recando con sé camice e stola verde.
Animerà la liturgia la Cappella Musicale della Cattedrale diretta da Primo Iotti.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento