In cammino verso i tesori della Basilica della Ghiara

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 07 settembre, alle ore 12.00, nel Chiostro Minore della Basilica della Ghiara di Reggio Emilia (Sala dei Padri – Corso Garibaldi, 44), nell’ambito delle celebrazioni per i 400 anni dell’inaugurazione del Tempio, si terrà la Conferenza dal titolo “Cammini e Vie di pellegrinaggio in Emilia Romagna. La Ghiara sulla Via Matildica del Volto Santo”.

Un progetto di valorizzazione turistica a favore del Santuario si propone di promuovere un itinerario culturale che parte dal territorio emiliano e si innesta sulla direttrice di area tedesca, dalla via del Brennero, attraverso Mantova, Reggio Emilia, le terre matildiche dell’Appennino, fino a Lucca e alle regioni tirreniche. Tale tracciato, corrispondente alla Via Matildica del Volto Santo, vede la Ghiara quale fulcro di eccellenza su un percorso di straordinaria valenza storico-artistica, che coniuga una altrettanto significativa rilevanza etico-religiosa, ripercorrendo i tracciati delle antiche Vie dei pellegrini.

Il turismo religioso, che rientra in parte nella categoria del turismo culturale, ha come principale obiettivo la visita per devozione di luoghi sacri, non soltanto per conoscerne l’entità naturale e soprannaturale, ma per apprezzarne anche la bellezza artistica, l’eredità tradizionale, l’intorno paesaggistico.

La Via Matildica del Volto Santo è uno dei 14 tra cammini e vie di pellegrinaggio presenti in Emilia Romagna, che permette di ripercorrere ancora oggi l’antica rete di itinerari che attraversavano in senso longitudinale il nord Italia verso Roma, all’interno dei territori della Contessa Matilde di Canossa. La Via Matildica ancora oggi unisce Mantova, sede della reliquia del Preziosissimo Sangue, a Lucca, dove è ospitato il Volto Santo di Cristo, passando per Reggio Emilia.  

Nella Conferenza dialogheranno Roberta Grassi, responsabile della Delegazione del Fondo Ambiente Italiano di Reggio Emilia e Giuliano Cervi, Presidente del Comitato Scientifico del Club Alpino Italiano, con Luigi Grasselli, Professore ordinario d’Ingegneria di Unimore.

Interverranno Padre Cesare Antonelli, Priore della Comunità dei Servi di Maria di Reggio Emilia; Gino Farina, Presidente della Fabbriceria laica del Tempio; Carlo Possa, Presidente della Sezione di Reggio Emilia del Club Alpino Italiano; Angelo Dallasta, Direttore dell’Ufficio Beni Culturali e Nuova Edilizia Culto della Diocesi di Reggio Emilia.

L’iniziativa si aprirà alle ore 08.30 con due cammini escursionistici, organizzati a cura delle sezioni CAI di Reggio Emilia e Novellara, che percorreranno ciascuno un tratto della Via Matildica, rievocando un’esperienza di pellegrinaggio da condividere in gruppo, fino a raggiungere, alle ore 12.00, la Basilica della Ghiara. Il tracciato da Sud, guidato da Giuliano Cervi, partirà dalla Vasca di Corbelli e seguirà il tratto del percorso ciclopedonale che risale il torrente Crostolo e costeggia il Parco della Reggia ducale di Rivalta in direzione Puinaello. Il tracciato da Nord, condotto da Giordano Lusuardi, Reggente la Sottosezione CAI di Novellara, inizierà da Pieve Rossa di Bagnolo, percorrendo il tratto della via Matildica che si mantiene sulla sommità arginale del Rio Tassone, sottopassando la stazione dell’Alta Velocità e di qui entrando nel capoluogo comunale.

Scopri questa ed altre iniziative nello Speciale Giubileo su La Libertà del 4 settembre

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento