Coi Cappuccini in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo

Stampa articolo Stampa articolo

Si svolgerà da venerdì 11 a domenica 13 ottobre un pellegrinaggio nei luoghi di San Padre Pio da Pietrelcina con i Cappuccini di Reggio Emilia.

La prima tappa sarà Manoppello (Pescara), il cui nome è legato alla devozione al Volto Santo. E’ prevista in tarda mattinata la visita al Santuario e la celebrazione eucaristica; si tratta della chiesa principale di Manoppello, insieme all’abbazia di Santa Maria Arabona. La basilica è meta di pellegrinaggio perché ospita una reliquia che secondo la leggenda sarebbe il velo della Veronica. Nel settembre 2006 fu visitata da papa Benedetto XVI ed elevata alla dignità di basilica minore.

Sabato 12 ottobre sarà interamente dedicato al Convento e al Santuario di San Giovanni Rotondo; i pellegrini sosteranno nella chiesetta dove Padre Pio celebrava la Messa quotidiana; visiteranno la cella in cui è vissuto, il museo con i suoi cimeli, la chiesa di Santa Maria delle Grazie, la nuova basilica a Lui dedicata, la cripta con la sua tomba e il meraviglioso ciclo di mosaici di Rupnik. La giornata sarà conclusa dalla celebrazione della Santa Messa.

Domenica in mattinata è previsto il trasferimento a Pietrelcina, divenuto famoso centro di turismo religioso in quanto città natale di Francesco Forgione, frate cappuccino meglio conosciuto come Padre Pio da Pietrelcina. Dopo la  celebrazione eucaristica, i pellegrini compiranno una visita alla cittadina: la casa natale di padre Pio, la chiesa in cui fu battezzato e ove celebrò la prima messa, nonché la stanzetta dove visse nei primi anni di sacerdozio, tornato al paese natale perché ammalato. Nel primo pomeriggio è prevista la partenza per il rientro a Reggio Emilia.

Il pellegrinaggio sarà guidato da padre Lorenzo Volpe, superiore del convento dei Cappuccini di Reggio Emilia, a cui è possibile rivolgersi per informazioni sul pellegrinaggio (cell. 3337107979).

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento