Per il Vescovo una domenica a Cortogno

Stampa articolo Stampa articolo

Dopo la Messa monsignor Camisasca ha benedetto la Latteria San Giorgio

Un quarto d’ora prima delle dieci di domenica 7 luglio, per richiamare la gente alla Messa, il campanaro di Cortogno (Casina) come al solito suona i botti. Non che ce ne sia poi tanto bisogno, perché fin dalla mattina presto la gente si era già radunata nella piazzetta a fianco della chiesa. È festa grande, arriva il vescovo Massimo per celebrare la Messa e per benedire i lavori di ampliamento della Latteria San Giorgio. A riceverlo il parroco di don Carlo Castellini, il sindaco di Casina Stefano Costi, con Aronne Ruffini, vicesindaco di Vetto, e Daniele Valentini in rappresentanza del primo cittadino di Castelnovo ne’ Monti. A fare gli onori di casa anche il presidente della latteria sociale, Marcello Chiesi, l’onorevole Antonella Incerti e il ‘deus ex machina’ di casa Silvano Domenichini. (qui tutte le foto)

All’inizio della celebrazione don Carlo ha salutato tutti a nome dell’unità pastorale e ha ricordato che il Vescovo vi tornerà in occasione della Visita pastorale del prossimo dicembre: “Oggi la chiesa di Cortogno – ha sottolineato rivolgendosi a monsignor Camisasca – all’inizio della stagione turistica, riesce a fatica a raccogliere tutti i fedeli, ma nella stagione invernale avrà modo di toccare con mano la dimensione reale delle presenze dei fedeli”. Don Carlo non ha potuto fare a meno di elogiare la comunità che, nonostante le poche presenze, riesce a mantenere viva una fede e soprattutto una speranza per il futuro di quelli che decideranno di continuare ad abitare questi paesi, grazie anche a iniziative come quella di ingrandire la Latteria San Giorgio, dando la possibilità alle famiglie della zona di mettere radici in montagna. Il Vescovo ha salutato don Carlo, ricordando che il grazie va rivolto a tutta la comunità, perché qualsiasi comunità, piccola o grande che sia, è la gloria del Pastore: “Sono io che devo ringraziare della vostra presenza”, ha detto monsignor Camisasca.

Continua a leggere tutto l’articolo di Giuseppe Maria Codazzi su La Libertà del 17 luglio

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento