Seminario, uomini al lavoro

Stampa articolo Stampa articolo

Operai in attività, gru in funzione e camion in circolazione. Dopo una prima fase di cantierizzazione, sono entrati nel vivo i lavori che trasformeranno l’ex seminario vescovile nel terzo Polo Universitario di Reggio Emilia.
Il programma prevede che i mesi di luglio e agosto vengano dedicati alle demolizioni, allo smantellamento degli impianti esistenti e alla realizzazione del nuovo parcheggio. Da settembre si comincerà invece a ricostruire.
Una volta terminate le opere del lotto A, l’impresa conferirà il lavoro a fine luglio 2020. Successivamente, l’Università allestirà i locali con gli arredi per essere pronta all’inaugurazione prevista in autunno.

Il terzo Polo Universitario di Reggio Emilia, dove troveranno ospitalità circa duemila persone, tra studenti e personale, coinvolge una serie di professionisti reggiani, a cominciare dalla progettazione architettonica degli ingegneri Alberto e Giovanni Manfredini. La progettazione e DL opere strutturali è gestita dall’ingegner Piero Gasparini per lo Studio Gasparini Associati. Delle opere strutturali in carpenteria metallica si occupa l’ingegner Pietro Corradini. Gli impianti meccanici sono affidati al geometra Giuseppe Nizzoli dello Studio Termotecnici Associati. Ancora, gli impianti elettrici sono materia del perito industriale Enrico Catti della Penta Engineering e la prevenzione incendi dell’architetto Mauro Iotti.
La consulenza aspetti acustici è gestita dall’ingegner Emanuele Morlini, mentre di CSP, CSE e responsabilità lavori si occupa l’architetto Andrea Bonori della SIL engineering. L’architetto Giovanni Olivi gestisce la direzione lavori generale. Responsabile contabile è il geometra Sergio Cerroni.
Le imprese esecutrici, rispettivamente, di opere edili, impianti meccanici e impianti elettrici, sono la Coop. Edile Artigiana S.C (Parma), Torreggiani e C. (Reggio Emilia) e Automazioni Bigliardi (Poviglio).

Leggi il testo integrale dell’articolo di Alessandra Ferretti su La Libertà del 17 luglio

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento