Garfagno, riecco la peschiera del Mulino

Stampa articolo Stampa articolo

Villa Minozzo: alla guida dell’azienda agricola l’imprenditrice Valeria Politi

Sabato 6 luglio ha riaperto dopo due anni, a Garfagno, la storica peschiera del Mulino, gestita da mezzo secolo dalla famiglia Fontana. Il testimone è stato raccolto dalla nipote Valeria Politi, 31 anni, titolare dell’azienda agricola “Cà d’Gianant”, che si trova a poche centinaia di metri, in località Stracorada.

“Il nostro parco ittico – spiega la giovane imprenditrice, sposata con Maurizio Penserini, 37 anni, biologo e tecnico aziendale – che è dotato di tre vasche, alimentate dalle acque del rio Grande, sarà aperto in estate tutti i giorni, tranne il mercoledì, dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19. Nei fine settimana avremo orario continuato. È un luogo ideale per le famiglie, i bambini, i giovani, e i meno giovani, per passare una bella giornata al fresco, con la possibilità di pescare le nostre trote iridee e fario, allevate sul posto, oppure di acquistarle al banco, con la possibilità di grigliarle e consumarle direttamente da noi, nel verde del parco attrezzato con tavoli, panchine e giochi per i più piccoli”.

La notizia della riapertura della struttura è stata accolta con soddisfazione dall’Amministrazione comunale: “Questo è un esempio virtuoso di quell’imprenditoria giovanile che cercheremo di supportare con tutte le nostre forze – afferma il sindaco Elio Ivo Sassi – perché garantire un futuro occupazionale alle nuove generazioni significa contrastare efficacemente il fenomeno di spopolamento che da decenni condiziona il territorio comunale di Villa Minozzo e l’intero Appennino reggiano”.

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 10 luglio

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento