Medaglia di bronzo per il Liceo San Tomaso d’Aquino nel progetto “Crei-Amo l’impresa!”

Stampa articolo Stampa articolo

Iniziativa promossa dai Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna e Ufficio Scolastico Regionale, in collaborazione con Unesco Giovani

Medaglia di bronzo per il Liceo San Tomaso d’Aquino di Correggio (RE) nell’edizione 2018-2019 del progetto “Crei-Amo l’impresa!”, promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna e dall’Ufficio Scolastico Regionale, in collaborazione con l’Associazione Giovani per l’Unesco.

I reggiani si sono confrontati con un centinaio di studenti di otto istituti superiori dell’Emilia-Romagna che hanno presentato i progetti d’impresa innovativi ai quali hanno lavorato nel corso dell’anno scolastico insieme ai docenti e ai giovani imprenditori nel ruolo di business angel, tra i quali l’imprenditore Nicolò Scaltriti di Nova Lab di Correggio.

Gli studenti del Liceo correggese hanno presentato il progetto Smart Highway, che si occupa di produzione ed erogazione di energia a fonti rinnovabili, ispirato dalla visita alla cooperativa Cat.

“L’iniziativa vuole stimolare nei giovani la sensibilità verso la cultura d’impresa e l’imprenditorialità come prospettiva di futuro professionale – spiega Marco Righi, Presidente Giovani di Unindustria Reggio Emilia, partner sul territorio della manifestazione – Il Progetto permette agli studenti di vivere il mondo aziendale dal punto di vista dell’imprenditore: un’iniziativa che fonde le diverse attitudini dei ragazzi e genera quella che noi chiamiamo cultura d’impresa”.

Sono intervenuti, oltre al Presidente regionale dei Giovani Imprenditori Kevin Bravi, la vicepresidente Camilla Zanichelli, il Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Stefano Versari, il Presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Emilia Centro Michele Poggipolini, la delegata dell’Associazione Giovani per l’Unesco Coordinamento Emilia-Romagna Elena Girelli e la delegata dell’Ufficio Scolastico Regionale Giuliana Zanarini.

L’iniziativa dei giovani imprenditori dell’Emilia-Romagna, giunta alla quindicesima edizione, ha coinvolto negli anni circa 2.500 studenti. Si svolge nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e orientamento (ex alternanza scuola-lavoro), in quanto il tempo impiegato per la realizzazione dei business plan può essere valutato come tale, sulla base delle intese con le scuole.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento