Cairepro consolida la sua presenza in Senegal

Stampa articolo Stampa articolo

Vince il concorso internazionale ad inviti per il Campus dell’Universitè Assane Seck di Ziguinchor

Sarà progettato da Cairepro – Cooperativa Architetti e Ingegneri Progettazione – il Campus dell’Universitè Assane Seck di Ziguinchor, città nell’estremo sud del Senegal. La struttura si estenderà su una superficie di circa 13.100 mq, includerà 10 residenze disposte su 3 piani con una capienza di 1000 studenti e appartamenti specifici per studenti con disabilità ai piani terra delle strutture.

Il Campus includerà gli uffici della dirigenza, il centro medico completo di residenza del medico del campus e un ristorante che potrà servire 1000/1500 coperti al giorno.

I dieci blocchi residenziali che nasceranno accanto alle facoltà dell’Universitè Assane Seck, sono distribuiti secondo uno specifico studio dei venti e delle correnti dominanti che attraversano l’area. Le aree esterne, oltre ad avere un compito distributivo, rappresentano il luogo dell’incontro: nella cultura senegalese lo spazio aperto è fondamentale, il centro del villaggio è il vero luogo di condivisione e socialità, per questo motivo i progettisti hanno voluto insistere proponendo un design orientato alla condivisione, dove gli studenti potranno incontrarsi, praticare sport, sdraiarsi al sole e organizzare una festa.

Tutti i corpi saranno costruiti in mattone, materiale scelto per la sua semplicità, reperibilità e flessibilità di utilizzo. I prospetti delle residenze sono caratterizzati da un susseguirsi di vuoti e pieni; la pelle esterna è concepita come una tela che avvolge le cellule abitative, una stoffa che diventa più fitta nei pieni e si smaterializza grazie ad un forte utilizzo di gelosie in corrispondenza delle logge. Il ristorante, ideato come una grande lanterna posta al centro del campus, sarà anch’esso costruito in mattoni, con gelosie che creano un continuo “gioco” di layer più o meno fitti. 

Nello Tafuro, CEO di Cairepro, commenta con soddisfazione il risultato ottenuto: “Il successo nel concorso per lo studentato dell’Università di Ziguinchor avvenuto a poca distanza della conquista del concorso per il Campus di Bambey, è il frutto del lavoro che lo studio ha portato avanti negli ultimi anni, nonostante la crisi. La riorganizzazione interna, volta ad una maggiore produttività e focalizzata sugli obiettivi, ci ha portato ad un aumento delle commesse anche all’estero.

L’investimento sui nuovi software BIM, ad esempio, ci ha posto al pari delle migliori engeenering italiane ed europee, con soddisfazione dei clienti per prodotti di qualità, resi ai massimi standard internazionali di progettazione”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento