Cinquecerri: Obiettivo Natura raddoppia

Stampa articolo Stampa articolo

I quaranta volontari apriranno nuovi sentieri e un info-point

Da due anni è attivo a Cinquecerri un gruppo spontaneo di volontari, Obiettivo Natura, che raccoglie una quarantina di persone impegnate per la valorizzazione e la promozione dei territori delle valli del Secchia e dell’Ozola.
L’8 aprile 2018 furono inaugurati, alla presenza del sindaco di Ventasso Antonio Manari e del presidente del Parco Nazionale Fausto Giovanelli, 16 km di sentieri ad uso dei turisti e dei residenti. I sentieri furono tabellati (con il contributo del Parco Nazionale), ripuliti e quindi resi agibili. Vennero stampate e distribuite 15.000 cartine (a spese degli esercizi commerciali a vocazione turistica della zona) con le descrizioni dei 6 sentieri. È inoltre imminente l’installazione di 6 bacheche a bordo strada che ospitano un pannello serigrafato che riporta i contenuti del dépliant. I pannelli sono di dimensioni cm 140 x cm 100 e sono realizzati con il totale contributo del Comune di Ventasso.

Per la stagione turistica 2019, Obiettivo Natura raddoppia la posta e mette a disposizione, di turisti e residenti, altri progetti che durante l’autunno e l’inverno sono stati portati a compimento.
Anzitutto l’apertura di altri sentieri per un totale di circa 15 km (sentiero Giarola-Nasseta-Acquabona-Nismozza-Ca’ Manari- grotte di san Venanzio; sentiero Le Prate-Caprile; sentiero Le Prate-Vaglie per poi arrivare alla conca del Cavalbianco), poi l’inaugurazione del progetto “Grotte del Crinale”, in collaborazione con il Gruppo Speleologico e Paletnologico Gaetano Chierici di Reggio Emilia. Durante la stagione estiva verranno organizzate escursioni in grotta, guidate e commentate da speleologi esperti.

Leggi tutto l’articolo di Augusto Bellesia su La Libertà dell’8 maggio

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento