A Messa con la comunità filippina

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà dell’1maggio

Domenica 31 marzo, se qualcuno è passato alle 16 in Ghiara, avrà notato qualcosa di strano, insolito! Si stava celebrando una Messa ma le parole non erano comprensibili, sembravano venire da molto lontano… È proprio così: la lingua era il Tagalog e molte delle persone presenti avevano lineamenti che non sono tipicamente reggiani. Si tratta della comunità cattolica delle Filippine che da quella domenica ha un bel punto di riferimento nella nostra Diocesi. Questa opportunità è stata realizzabile grazie alla presenza a Reggio di padre Adonis, un fratello dei Servi di Maria originario delle Filippine, che a inizio anno è stato ordinato sacerdote. Con la sua intraprendenza ha creato un momento di incontro per le persone originarie delle Filippine: al sabato possono partecipare alle prove dei canti e una volta al mese celebrare la Messa. Anche l’ufficio per la Pastorale dei Migrantes ha appoggiato questa bella iniziativa e cerca di sostenerla. C’erano più di cento persone presenti ed è stata una bella cerimonia, perciò se vi dovesse capitare di passare dalla Ghiara durante una celebrazione, fermatevi. Anche se non capirete molto, sarete i benvenuti: la comunità delle Filippine è molto accogliente! L’augurio è che questa iniziativa possa continuare a lungo e nel tempo e che, oltre a essere un momento di incontro per le comunità non italiane, possa aiutare a creare una integrazione con le comunità locali.

Giacomo Capiluppi

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento