Banner Amazon 120x600

A Frassinoro la tradizionale Via Crucis Vivente

Stampa articolo Stampa articolo

Frassinoro, nell’alto Appennino modenese, richiama centinaia e centinaia di persone dai territori limitrofi di varie province in occasione del Venerdì santo quando, ogni tre anni, al termine della funzione religiosa serale in Abbazia, al tocco della campana grande, si rinnova la tradizionale e solenne Via Crucis Vivente, manifestazione religiosa popolare che ha origine lontana, i cui limiti temporali precisi sono difficilmente definibili.
La riproposizione del dramma del Golgota, come viene rievocato nella triennale Via Crucis Vivente, nasce dalle radici profonde di religiosità dei frassinoresi e dalla tradizione. “Tradizione” consiste in un “ricevere” dai padri per “consegnare”, trasmettere ai figli. Quanto più ricco è il patrimonio che si riceve, che si conserva con cura e che si riesce a trasmettere, tanto più grande e bella è la tradizione.

La Via Crucis Vivente è patrimonio popolare che le attuali generazioni non hanno dimenticato, che sentono come proprio e identificativo, capace di superare ogni frammentazione e divisione e che impegna, giovani e non, a collaborare per conservare questa tradizione unica per suggestione e bellezza.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà dell’1 maggio 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento