Don Pietro Iotti ha compiuto 96 anni

Stampa articolo Stampa articolo

Venerdì 26 aprile, mons. Pietro Iotti, storico cappellano della Polizia di Stato e dei Vigili del Fuoco, nonché vice decano del presbiterio reggiano, ha compiuto 96 anni.

La ricorrenza è stata ricordata nel corso della Santa Messa delle 10.30 celebrata nella cripta della Cattedrale.

Ordinato sacerdote 73 anni or sono dal vescovo Socche, il suo “curriculum” sacerdotale lo ha visto dapprima curato accanto al priore mons. Antonio Fornaciari nella parrocchia cittadina dei Santi Giacomo e Filippo, impegnato soprattutto fra i giovani. Poi si sono susseguiti impegnativi incarichi a livello diocesano: assistente del Centro Sportivo Italiano – ufficio rivestito anche a livello regionale; presidente della Pontificia Opera di Assistenza; cappellano della Polizia di Stato dal 1946 e dal 1952 dei Vigili del Fuoco.

Non meno rilevanti gli uffici assunti a livello nazionale: assistente ecclesiastico della Pontificia Fondazione “Centesimus Annus” e dal 2002 presidente dell’Associazione e quindi della Fondazione “Giovanni Palatucci” sorta per sostenere la causa di beatificazione dell’eroico questore di Fiume.

Il giovane Pietro Iotti, che stava frequentando il corso conclusivo di teologia, fu “prefetto” nel Seminario di Marola della camerata “San Carlo” alla quale apparteneva Rolando Rivi.

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento