Diritti «relazionali» sì ma non siano assoluti

Stampa articolo Stampa articolo

Il progetto di legge regionale anti-discriminazioni: la maternità surrogata tra i fenomeni da impedire

Riceviamo dal Consigliere regionale Ottavia Soncini (Pd) questa lettera riguardante il percorso, non ancora consluso, del progetto di legge regionale diretto a contrastare le discriminazioni, segnatamente quelle basate sul genere e sull’orientamento sessuale. Il testo della proposta legislativa, valutato molto negativamente, nella sua prima stesura, dalle associazioni cattoliche, ha subìto in itinere diversi emendamenti. La lettera, che pubblichiamo, intende fornire alcuni aggiornamenti.

Gentile Direttore, nelle scorse settimane La Libertà ospitava un intervento del Forum delle Associazioni Familiari dell’Emilia Romagna in cui si esprimeva un “parere fortemente contrario” riguardo un progetto di legge regionale “contro l’omotransnegatività e le violenze determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere”. Ho atteso a intervenire considerando prioritario tentare di lavorare sul testo per migliorarlo. Insieme ai miei colleghi, all’interno di una dialettica assai accesa approdata nei giorni scorsi anche alla ribalta delle cronache, credo – almeno in parte – di esservi riuscita.

Non le nascondo che avrei preferito la stesura di un testo legislativo dal respiro più alto, in grado di affrontare il tema della tutela da ogni forma di discriminazione per tutte le minoranze, a prescindere dal genere e dall’orientamento sessuale. Tuttavia, anche prendendo spunto dalle osservazioni contenute nel documento del Forum delle Famiglie, si è configurata un’ipotesi di convergenza in cui la locuzione “omotransnegatività” è stata eliminata sia nel titolo, sia nel testo della legge. Nello stesso testo, il termine “potenziali discriminazioni” è stato eliminato in riferimento a canali preferenziali per le politiche del lavoro e della formazione; ne consegue che la tutela specifica ora riguarda le persone vittime di discriminazione. Inoltre, sono state eliminate le criticità relative al tema dell’educazione.

Leggi tutto l’articolo di Ottavia Soncini su La Libertà del 17 aprile 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento