Banner Amazon 120x600

Da don Milani a Jack London: Luigi D’Elia alla Casa delle Storie di Reggio Emilia

Stampa articolo Stampa articolo

Dall’incontro con il rivoluzionario maestro toscano fino alle storie che viaggiano selvagge nei boschi del mondo. Ingresso libero, posti limitati.

Martedì 16 aprile alle ore 21 l’artista pugliese Luigi D’Elia sarà protagonista, alla Casa delle Storie di Reggio Emilia, dell’incontro Nel giardino dei narratori.

«Ho un’idea di narrazione legata alla terra e al fare con le mani, sì una specie di giardino» suggerisce Luigi D’Elia «L’incontro alla Casa delle Storie è innanzitutto un omaggio ad un luogo e ad un progetto speciale dedicato alla narrazione, quello del Teatro dell’Orsa, poi è un viaggio per aneddoti, immagini e racconti nella materia di cui sono fatte le mie narrazioni. Un viaggio lungo 10 anni, da L’uomo che piantava gli alberi in una sperduta landa della Provenza passando per Don Milani e la scuola di Barbiana, fino alle immense terre di libertà di Jack London. Non so se alla ricerca di qualcosa: forse, come un giorno mi hanno suggerito in una intervista, solo come in un lungo ritorno a casa».

Luigi D’Elia è narratore, autore e costruttore di scene. Conduce una delle ricerche più originali in Italia sul racconto della natura. Con Antonio Catalano ha creato nel 2010 Il popolo del mare, assemblando i frammenti approdati a riva, un inverno, nella Riserva Naturale di Torre Guaceto. Nel 2012 ha recuperato, pulito, selezionato e accatastato le parti lignee della motovedetta albanese Kater I Rades, naufragata nel canale d’Otranto nella strage del Venerdì Santo. Con questi ha realizzato nel 2014 la scena dello spettacolo Kater I Rades, secondo movimento. È costruttore degli oggetti scenici di tutti i suoi spettacoli. Lavora da oltre quindici anni con bambini, ragazzi e insegnanti. Si occupa di ricerca e formazione nel campo della narrazione. È promotore e coordinatore di un Tavolo docenti sui diversi linguaggi per l’educazione ambientale. Ha fatto nascere dai suoi spettacoli il progetto di forestazione partecipata Un bosco in paradiso.

L’appuntamento a Reggio Emilia, parte della rassegna Restare umani. Intanto incominciamo da qui, è a ingresso libero. Posti limitati

La Casa delle Storie, progetto artistico, culturale e sociale del Teatro dell’Orsa è sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Fondazione Manodori.

Si trova nello storico quartiere del Gattaglio, in via Sergio Beretti 24/D a Reggio Emilia.

Info e prenotazioni: 351 5482101, info@casadellestorie.it, https://www.casadellestorie.it/, http://www.teatrodellorsa.com.

Pubblicato in Archivio

Lascia un commento