Festeggiati gli 80 anni di don Vasco Rosselli

Stampa articolo Stampa articolo

Per 26 anni, dal 1973 al 1996, don Vasco Rosselli (foto 1) ha guidato la parrocchia cittadina di Santo Stefano, stabilendo e mantenendo poi profondi legami di amicizia, stima e collaborazione. Nell’antica chiesa parrocchiale – che lasciò con le lacrime agli occhi perché destinato dal vescovo ad altro incarico – domenica 24 marzo ha presieduto la santa Messa in occasione del suo ottantesimo compleanno; ha concelebrato il parroco don Daniele Casini, che ha ringraziato don Rosselli per il suo generoso ministero in Santo Stefano.
Don Vasco, nato il 19 marzo 1939 e ordinato sacerdote dal vescovo Gilberto Baroni il 29 giugno 1965, ha impostato l’omelia – dialogata con i bambini – sul compito affidato da Dio al sacerdote: una missione di servizio, di amore per la comunità da guidare verso il Signore facendola uscire dalla schiavitù del peccato. Si tratta di un compito difficile, impegnativo, di grande responsabilità. Don Vasco ha insistito sulla necessità di pregare per i sacerdoti, perché tengano fede al loro ministero.

Al termine della liturgia Paola Campo – a nome anche dei tanti ex giovani cresciuti in Santo Stefano sotto la guida di don Vasco – gli ha espresso la gratitudine della comunità per oltre un quarto di secolo di generoso, quotidiano, intenso, costante prezioso ministero svolto nella parrocchia cittadina. “Per invitare oggi don Vasco ad essere qui con noi per festeggiarlo, non gli abbiamo parlato di festa, ma di servizio (don Daniele gli ha chiesto di sostituirlo nel presiedere la Messa), perché il servizio alla Chiesa ha caratterizzato più di 50 anni degli 80 che oggi festeggiamo.

Continua a leggere l’articolo di Giuseppe Adriano Rossi nella pagina dei Lettori su La Libertà del 3 aprile

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento