Perché nulla vada perduto!

Stampa articolo Stampa articolo

All’Oratorio Don Bosco il ritiro spirituale con l’Azione Cattolica Ragazzi

Domenica 10 marzo i ragazzi dell’Acr con i loro educatori hanno vissuto all’Oratorio Don Bosco di Reggio la giornata di ritiro spirituale di inizio Quaresima. Il tema era preso da un brano di Vangelo che… certamente Gesù ha pensato per l’Acr: quello della moltiplicazione dei pani e dei pesci dovuta alla generosità di un bambino. Un ragazzo al centro della scena con tutto quello che ha, tutti guardano a questo ragazzo con grande rispetto e imparano da lui: proprio l’atteggiamento che anche noi educatori dobbiamo avere verso i nostri ragazzi. Pani e pesci di allora sono tortellini di oggi, come hanno drammatizzato i nostri simpatici educatori nella provocazione iniziale, sono quello che ho e che posso donare. Anche i ragazzi di domenica 10 marzo sono arrivati con il loro dono da mettere a disposizione e il “poco” messo nelle mani di Gesù diventa “tanto”.

I ragazzi hanno messo i loro doni nelle mani di don Gabriele, il nostro assistente, di suor Luisa delle salesiane di Bibbiano e di fra Daniele dei francescani di Scandiano, i quali si sono stupiti nel trovarli così ricchi di bene. Dopo il lavoro della mattina, il sole e i palloni hanno fatto la loro parte per scaricare l’energia dei ragazzi, oltre all’ottima cioccolata che come sempre Sara, Luca e Samuele preparano per noi. Nella ripresa dei lavori, gli educatori sono stati protagonisti della rielaborazione su quello che i ragazzi avevano vissuto la mattina , poi hanno consegnato ai ragazzi il libretto dell’Acr nazionale con il cammino quotidiano della Quaresima, uno strumento formidabile per essere fedeli ogni giorno all’impegno preso con Gesù.

Leggi tutto l’articolo a cura dell’équipe Acr su La Libertà del 20 marzo

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento