All’istituto Nobili un nuovo laboratorio di Disegno Tecnico e Informatica

Stampa articolo Stampa articolo

É con una lezione sul campo che è stato inaugurato il nuovo laboratorio di Disegno Tecnico e Informatica frutto della collaborazione tra l’Istituto “L.Nobili” di via Makallè e Walvoil, tra i principali produttori mondiali di offerte integrate di prodotti oleodinamici, elettronica e sistemi meccatronici completi. Situato nell’aula C0.08 al primo piano dell’Istituto, il laboratorio dispone di 27 workstation per gli alunni più una per il docente interamente finanziate da Walvoil, su cui sono stati installati programmi fondamentali per lo svolgimento di lezioni sempre più mirate ed efficaci di Disegno Tecnico, Matematica, Sistemi e Automazione e Informatica, passando da AutoCad e SolidWorks ad Ide Arduino e Scratch. Arredi scolastici e rete internet sono invece a carico dell’Istituzione Scolastica. Previa prenotazione, d’ora in poi tutte le classi dell’Istituto potranno accedere al laboratorio.

“Quando la scuola e l’impresa collaborano i frutti sono concreti e importanti – commenta la dirigente scolastica del Nobili Elena Guidi – ringraziamo Walvoil per l’attenzione che sempre riserva alla formazione dei giovani e invitiamo i nostri ragazzi a fare tesoro delle opportunità che vengono messe a loro disposizione. L’obiettivo è continuare ad alimentare questo dialogo fra mondo della scuola e del lavoro per accorciare le distanze in modo sempre più efficace prendendoci cura del futuro delle nuove generazioni”.  

‘’L’attenzione al mondo della scuola e della formazione nasce con Walvoil. Giovani appassionati e preparati sono la linfa che alimenta crescita e reputazione della nostra azienda nel mondo e conferma la vocazione alla meccanica del nostro territorio – sottolinea l’Ing. Victor Gottardi, Presidente e Amministratore Delegato dell’azienda – Per questo facilitiamo volentieri percorsi ed iniziative concrete che avvicinino scuola e mondo del lavoro’’.

L’inaugurazione del laboratorio C0.08 è un altro importante tassello nell’ampliamento dell’offerta didattica dell’Istituto che si aggiunge al nuovo laboratorio linguistico messo a punto un mese fa. Frutto di un bando di gara del PON – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr), il laboratorio dispone di un monitor interattivo da 65 pollici e di 29 postazioni per gli alunni più una per il docente, tutte dotate di cuffie per gli ascolti e di cui una dedicata ad alunni con Bisogni Educativi Speciali. Grazie ad un altro bando, questa volta nazionale, nei prossimi mesi l’Istituto si prepara ad allestire anche un laboratorio di robotica che completerà così il quadro di interventi previsti per permettere alle classi di lavorare con sempre maggior efficacia su strumenti multimediali.

dav

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento