Banner Amazon 120x600

Pontegavelli e il quartetto di percussionisti Acusma 4ET per L’Ora della Musica

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 17 marzo ottavo appuntamento con una proposta contemporanea

Continuano gli appuntamenti con i concerti domenicali de “L’Ora della Musica” 2019, la rassegna promossa e organizzata dall’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnuovo ne’ Monti “A. Peri –  C. Merulo”. Giunta alla sua trentottesima edizione, la rassegna ha in programma dieci appuntamenti, da gennaio a marzo, animati dai migliori allievi, dell’Istituto e non solo, vista la collaborazione con altre realtà italiane.

Domenica 17 marzo alle ore 11, nell’Auditorium “G. Masini” dell’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “A. Peri – C. Merulo”, ben quattro percussionisti, componenti del quartetto Acusma 4ET e Matteo Pontegavelli, tromba, saranno i protagonisti dell’ottavo appuntamento della rassegna con le musiche contemporanee di Sollima, Condon e Wolfe.
Matteo Pontegavelli
, classe 1996, ha già un importante curriculum alle spalle: collaborazioni con l’Orchestra Ritmico Sinfonico Italiana e Orchestra Città di Ferrara, Jazz in’It Orchestra, Parma Jazz Orchestra, On Time Band, Grooving Birds e in diverse formazioni con Stjepko Gut, Shawn Monteiro, Jassie Davis, Rick Margitza, Fabrizio Bosso, Maurizio Giammarco, Fabio Morgera, Fausto Leali ed Enrico Ruggeri.
Acusma 4ET
 nasce nel 2018 da un’idea di Edoardo Ponzi, Gabriele Genta, Matteo Rovatti e Marco Lazzaretti con la volontà di presentare un repertorio dedicato agli strumenti a percussione e alle loro possibilità timbriche, ritmiche e melodiche. Per questo il quartetto volge un’attenzione particolare agli autori che basano parte del loro lavoro ad una scrupolosa e puntuale ricerca sonora del vastissimo mondo degli strumenti a percussione.

Quello de “L’Ora della Musica” è un calendario di concerti frutto anche della collaborazione con gli Istituti e Conservatori limitrofi, cominciata già da tempo e consolidata con la creazione dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia, composta da allievi provenienti dalle Istituzioni di Piacenza, Parma, Reggio e Modena: “Dopo la bellissima esperienza della Orchestra Giovanile della Via Emilia –  spiega il direttore dell’Istituto Marco Fiorini – è iniziato un percorso di collaborazioni per le stagioni concertistiche delle varie Scuole. Proprio il 15 gennaio scorso, i nostri allievi hanno inaugurato la rassegna “I Concerti del Boito” a Parma con un grande apprezzamento da parte del pubblico e dei docenti parmigiani”.

“L’Ora della Musica”, inoltre, in questa edizione, torna ad essere un vero e proprio palcoscenico degli allievi più talentuosi dell’Istituto Peri-Merulo, musicisti con già alle spalle diverse collaborazioni con importanti Orchestre del panorama nazionale come l’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” diretta da Riccardo Muti e la Filarmonica dell’Opera Italiana “Bruno Bartoletti”: “La rassegna – continua Fiorini – tornerà a mettere in risalto i giovani musicisti, recuperando in toto una volontà che fu il motore della prima edizione dell’Ora della Musica, una stagione storica nel panorama musicale reggiano e non solo, una vetrina di alto livello per l’Istituto nei confronti della città. Tra gli esecutori, infatti, troviamo molti allievi della Summer School 2018 segnalati dai docenti delle Master Class, continuando, di fatto, un percorso formativo che passa per il perfezionamento fino all’esecuzione del concerto”.

L’Ora della Musica 2019 è promosso da:  Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “A. Peri-C. Merulo”, Comune di Reggio Emilia, Comune di Castelnovo ne’ Monti, Fondazione Pietro Manodori, Istoreco, Istituto Alcide Cervi, con la collaborazione di Casa Musicale del Rio e Reggio Iniziative Culturali.

Pubblicato in Archivio

Lascia un commento