Padre Lombardi: presto un «Motu proprio» del Papa

Stampa articolo Stampa articolo

Un nuovo Motu Proprio del Papa “sulla protezione dei minori e delle persone vulnerabili”, per “rafforzare la prevenzione e il contrasto contro gli abusi nella Curia Romana e nello Stato della Città del Vaticano”. Ad annunciarne l’imminente pubblicazione, durante l’ultimo briefing dell’incontro in Vaticano su “La protezione dei minori nella Chiesa”, è stato il moderatore, padre Federico Lombardi. “Esso accompagnerà una nuova legge dello Stato della Città del Vaticano e le Linee guida per il Vicariato della Città del Vaticano sullo stesso argomento”, ha aggiunto, annunciando tra le altre iniziative che faranno seguito al summit anche “la pubblicazione da parte della Congregazione per la dottrina della fede di un vademecum che aiuterà i vescovi del mondo a comprendere chiaramente i loro doveri e i loro compiti”.

“Nello spirito della comunione della Chiesa universale – ha proseguito Lombardi – il Papa ha manifestato l’intenzione di favorire la creazione di task force di persone competenti per aiutare le Conferenze episcopali e le diocesi che si trovino in difficoltà per affrontare i problemi e realizzare le iniziative per la protezione dei minori”. Il Comitato organizzatore si incontrerà con i responsabili della Curia Romana che hanno partecipato all’incontro, “in modo da impostare fin d’ora il lavoro necessario per dare seguito, secondo il desiderio del Santo Padre, ai propositi e alle idee maturate nei giorni scorsi”. “Questi primi passi segni di incoraggiamento ci accompagneranno nella nostra missione di annuncio del Vangelo e di servizio per tutti i bambini del mondo, sentendoci solidali con tutte le persone di buona volontà che vogliono abolire ogni forma di violenza e di abuso contro i minori”, ha commentato.

Leggi tutto l’articolo di Maria Michela Nicolais su La Libertà del 6 marzo

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento