AC Terza Età in vacanza ad Alassio

Stampa articolo Stampa articolo

Svago e momenti di vero divertimento, ma anche riflessioni profonde in campo religioso e arricchimento culturale: queste le caratteristiche da tutti riconosciute del soggiorno invernale che dal 21 gennaio al 4 febbraio ha portato ad Alassio un gruppo di 48 amici del Movimento Terza Età dell’Azione Cattolica. L’accoglienza del gruppo “storico” e degli amici dell’Hotel Corso ha fatto sì che i “volti nuovi” si sentissero subito a proprio agio, creando un clima di serena convivialità e permettendo di ritemprarsi nello spirito e nel corpo.

Il clima favorevole ha contribuito a rendere piacevole il soggiorno con salutari passeggiate sul lungomare e sulle colline circostanti, permettendo di scoprire piccoli ma incantevoli borghi. Tutte le attività hanno sempre mirato a cementare l’amicizia tra i partecipanti anche con la costante presenza di padre Gilles Jeanguenin della parrocchia di Alassio, che ha sostituito don Pierluigi Ghirelli, già accompagnatore del gruppo nell’anno scorso, ma quest’anno nominato amministratore parrocchiale dell’unità pastorale numero 42 di “Vezzano sul Crostolo”.

Quest’anno abbiamo proseguito, anche se con diversa impostazione, il percorso sulla conoscenza della Bibbia dedicandovi tre serate, magistralmente condotte da padre Gilles, su temi come “Andiamo alla scoperta del mondo biblico e della sua cultura”, “Come la Bibbia è giunta fino a noi” e “Come leggere la Bibbia con profitto”.
Le preghiere e le celebrazioni eucaristiche nella chiesa di Sant’Anna e sempre guidate da padre Gilles hanno completato la nostra crescita spirituale.

Leggi tutto l’articolo a cura dell’équipe Terza Età su La Libertà del 20 febbraio

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento