Dirigere con stile

Stampa articolo Stampa articolo

Dal 18 febbraio via al corso di formazione per chi ha il compito di guidare le società

Da La Libertà del 13 febbraio

Oltre al corso per allenatori e preparatori fisici di basket e a quello per allenatori di calcio, il Csi vuole completare il proprio percorso formativo organizzando un corso molto importante, dal titolo “Dirigere con stile”, attraverso una serie di incontri di approfondimento di varie tematiche legate a come gestire una società sportiva, ai rapporti con genitori, atleti, allenatori e istituzioni, il tutto con uno sguardo cristiano che permette a ogni dirigente di mettere sempre al centro il ragazzo o in generale l’atleta, prima del risultato agonistico.

“Dirigere con stile” prenderà il via lunedì 18 febbraio, dalle ore 20.30 fino alle 22.30, presso la sede dello stesso Centro Sportivo con la prima serata dal titolo “Nodi, sfide e priorità per un dirigente sportivo”: come si dirigeva ieri, come si dirige oggi e come si dirigerà domani una società sportiva. Il secondo appuntamento è previsto per lunedì 25 febbraio, sempre dalle 20.30 alle 22.30, e il tema della serata sarà “Società sportive che educano”. L’ultimo appuntamento è previsto per sabato 2 marzo, con inizio alle 10 del mattino, fino a mezzogiorno e avrà luogo presso l’aula mater dell’Oratorio Don Bosco di via Adua a Reggio; il titolo dell’incontro sarà “Dirigere… verso dove”.
Quest’ultimo appuntamento vedrà la presenza di monsignor Massimo Camisasca, vescovo di Reggio Emilia- Guastalla, che prenderà parte al dibattito assieme ad un altro ospite illustre, il presidente nazionale del Csi Vittorio Bosio, oltre al terzo ospite d’eccezione, ossia don Alessio Albertini, assistente nazionale del Centro Sportivo Italiano.

Agli incontri sarà presente anche don Carlo Pagliari, assistente spirituale del Csi di Reggio Emilia, nonché direttore della Pastorale giovanile della diocesi cittadina. “Si tratta di un appuntamento molto importate per il Csi – commenta il presidente provinciale del Csi Alessandro Munarini – che riserva grandi energie alla formazione non solo di tecnici e atleti, ma anche e soprattutto dei dirigenti sportivi, finalizzato ad essere di supporto a tutti coloro che hanno responsabilità all’interno delle varie società. L’obiettivo è inoltre quello di individuare finalità comuni, come l’attenzione alla persona. Sarà questa l’occasione giusta per dare le basi affinché si possano creare società sportive in autonomia, ma nel rispetto di determinati valori. Come tipo di corso, quello per dirigenti, spazia in lungo e in largo e per focalizzare il tutto saranno organizzati gruppi di lavoro e di interazione fra i partecipanti”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento