Inediti e prime stesure dal carteggio di Serra con Giorgio Vioni

Stampa articolo Stampa articolo

Chiude con un omaggio a Luciano Serra la Settimana Darziana 2019

Chi dice che la poesia non è più di interesse pubblico, sembra sbagliare, a giudicare dall’affluenza nella Sala del Planisfero della Biblioteca Panizzi venerdì scorso dove – a concludere la Settimana Darziana 2019 – un pomeriggio all’insegna della poesia ha visto protagonista un altro reggiano d’eccezione, conoscitore e contemporaneo di Silvio D’Arzo. Luciano Serra ha segnato i passi dell’Associazione “Per d’Arzo” – organizzatrice della Settimana darziana  e di diversi momenti di incontro sulla letteratura e poesia contemporanea negli ultimi dieci anni oltre che a un percorso di riscoperta del lascito letterario darziano – fin dalla sua nascita, partecipando a incontri e con il saggio “All’insegna di Silvio D’Arzo” ad aprire una serie di saggi – editi da Consulta librieprogetti – tra cui gli ultimi di Giovanni Zanichelli e Carlo Pellacani, con nuove aperture sulla storia di D’Arzo. A firma di Giorgio Vioni, professore del Liceo Classico molto noto in città, viene ora presentato un libro di poesie di Luciano Serra con inediti e prime stesure desunte dal carteggio tra i due. Il volume, nuova uscita della collana dedicata alla poesia “allaluna”, accompagna in un percorso critico e finissimo di rilettura della poetica serriana, tra lingua italiana e dialetto, ponendo l’accento anche su un componimento dedicato a Piazza Fontanesi, da cui l’idea – già presentata al Comune e di cui si attende il via a procedere – dell’installazione della poesia nella stessa piazza, a rendere omaggio al luogo natio di Serra, oltre che a una delle piazze più amate dai reggiani. A sostegno dell’iniziativa anche l’apporto di alcuni fotografi noti che hanno offerto una personale visione di Piazza Fontanesi in una serie di cartoline in tiratura limitata, eseguite da Riccardo Varini, Laura Sassi, Fabrizio Orsi ed Elisa Pellacani. A presentare il volume e l’iniziativa, oltre a Giorgio Vioni, l’interpretazione di Auro Franzoni per le poesie in dialetto e la musica alla fisarmonica del maestro Paolo Gandolfi. Elisa Pellacani, per l’Associazione Per D’Arzo, ha poi presentato la nuova edizione del Premio nazionale di poesia dedicato a Luciano Serra, per il quale c’è tempo per partecipare fino al 30 giungo 2019 e che prevede, per il vincitore, la pubblicazione di un’intera collezione di poesie inedite (per informazioni e per ricevere il bando completo, scrivere a edizioniconsulta@virgilio.it, tel. 333 5260125).

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento