Banner Amazon 120x600

Un graditissimo dono per gli anziani della Residenza di Poviglio

Stampa articolo Stampa articolo

Il 2019 è iniziato con una novità per gli anziani ospitati dalla CRA (Casa Residenza Anziani) di Poviglio, struttura gestita da ASP “Progetto Persona”.
I Volontari dell’AVO Castelnovo Sotto-Poviglio hanno deciso di donare agli anziani della struttura, presso la quale prestano servizio da più di 27 anni, un SOLLEVATORE mobile per persone non-autosufficienti.
Il gruppo dei Volontari AVO ha deciso, come negli anni precedenti, di devolvere una parte rilevante delle entrate, derivanti dalle proprie attività di promozione e autofinanziamento svolte nell’ultimo periodo, a iniziative concrete di miglioramento della qualità della vita degli ospiti.
I Volontari AVO prestano servizio quotidiano da diversi decenni presso la CRA di Poviglio, così come presso la CRA di Castelnovo, coinvolta in analoghe iniziative, con il solo scopo di portare ogni giorno un sorriso e un po’ di svago agli anziani ospitati presso le due Strutture e agli utenti del Centro Diurno di Poviglio.
Se chiedete ad un Volontario AVO il perché di questa scelta, la risposta che otterrete sarà che non vi è nulla di più bello che vedere un Anziano sorriderti e dirti “Grazie” perché sei lì, al suo fianco.
I nostri Anziani, seppur accuditi nelle Strutture, hanno bisogno di stimoli e di vicinanza in grado di ridurre quel senso di isolamento dalla comunità che, in maniera del tutto personale, ognuno vive. Aspettano noi, e anche voi. Sono i nostri nonni, i Nonni di tutti, ma spesso non hanno più nessuno.
I Volontari AVO di Castelnovo Sotto–Poviglio, anche in occasione di questa iniziativa, rivolgono un appello a tutta la Cittadinanza: “Venite a trovarci in Casa Protetta, e magari lasciatevi attrarre dall’idea di fare Volontariato insieme a noi”.
Sono richieste solo 3 ore a settimana: vi accorgerete di quanto poco è quello che si dà, rispetto alle emozioni e all’affetto che se ne riceve.

“Un momento di reciprocità ed ecco sparire il concetto di diversità; non uno che dà e uno che riceve, ma tutti e due che danno per qualcosa che è meraviglioso.”
[Erminio Longhini, Fondatore della prima AVO a Milano, nel 1975]

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento