Banner Amazon 120x600

Sant’Agostino: Messa col vescovo Rabitti

Stampa articolo Stampa articolo

Già alla fine del secolo XIX nella chiesa cittadina di Sant’Agostino era viva la devozione alla Madonna di Lourdes: infatti è documentato che sin dal 1892 il prevosto mons. Prospero Scurani solennizzasse la ricorrenza dell’11 febbraio, apparizione della Vergine. E fu lo stesso mons. Scurani ad erigere nella sua chiesa parrocchiale la cappella dedicata alla Madonna di Lourdes.

Il prevosto volle in quella che era stata fino ad allora la cappella di San Giobbe – alla destra dell’altare maggiore – una riproduzione della Grotta di Massabielle, in cui la Vergine apparve a Santa Bernadette Soubirous. Realizzata dall’artista Raffaelli e inaugurata dal vescovo Edoardo Brettoni il 10 agosto 1912, è sempre stata, per antonomasia, il centro della devozione lourdiana cittadina. La statua della Vergine fu acquistata proprio a Lourdes dal conte Gaetano Castellani Tarabini: infatti nell’aureola è in francese la scritta “Io sono l’Immacolata Concezione”.

Anche quest’anno la ricorrenza sarà celebrata con particolare solennità: lunedì 11 febbraio mons. Paolo Rabitti, arcivescovo emerito di Ferrara-Comacchio, presiederà alle 18.30 la solenne concelebrazione eucaristica. Come è tradizione, alla liturgia sono invitati gli ammalati.

Al mattino, le Sante Messe osserveranno l’orario festivo: ore 9.00 e 11.00.

gar

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento