Tra Viano e l’aldilà

Stampa articolo Stampa articolo

Il testamento spirituale di Erio Bertani

L’ ha trovata, la moglie, alcune settimane fa. Lui, Erio Bertani, è scomparso a 77 anni il 9 settembre 2018 dopo cinque anni di lotta contro una malattia del sangue, la mielodisplasia di cui, purtroppo, conosceva il percorso fatale “dato che – spiega la moglie Susy Sforacchi -, si documentava sempre con il tablet su quanto gli dicevano i dottori ed era consapevole di quello che gli sarebbe successo. Erio, col quale ci conoscevamo da 48 anni, era una persona molto ordinata e dopo la morte, nel cercare tra i suoi documenti, ho trovato un quaderno – lui scriveva ovunque – con questa lettera per la sua famiglia, redatta due anni prima della scomparsa. Ricordo quei giorni: «Cosa fai? – gli chiesi. «Niente niente», rispose lui, e io ripresi nei miei fatti dimenticando quel quaderno”.

Bertani era anche una persona molto conosciuta nel Vianese e in provincia: dapprima autotrasportatore, quindi agricoltore e presidente della latteria di Tabiano (prima latteria ad ottenere un riconoscimento con la Nazionale del Parmigiano Reggiano), storico socio Confcooperative e Coldiretti. Prima di andarsene ha voluto lasciare una lettera per moglie e figli.

Leggi tutto l’articolo di Gabriele Arlotti su La Libertà del 23 gennaio

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento