L’uomo e la quarta rivoluzione industriale

Stampa articolo Stampa articolo

È di pochi giorni fa la diffusione di un’indagine effettuata dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Reggio Emilia che evidenzia la necessità da parte dell’industria manifatturiera locale di reperire figure professionali in ambito tecnico e amministrativo.
Le aziende reggiane sono alla ricerca di 390 metalmeccanici e meccatronici, 220 elettrotecnici, 250 contabili amministrativi. Non è da meno il settore turistico-alberghiero, dove mancano 290 figure specializzate tra receptionist, cuochi, addetti alla ristorazione e ai pubblici esercizi. Ma anche i settori agroalimentare, trasporti e logistica sono pronti ad assumere altri 150 tecnici.

Situazione confermata dai dati Istat relativi al territorio reggiano, dove nel 2018 si è registrato un aumento del 7,3% dell’esportazione dei prodotti metalmeccanici – che, con circa 4 miliardi di esportato, continuano a rappresentare oltre la metà del totale dell’export reggiano – a cui fa seguito il comparto elettrico-elettronico, in crescita del 4,3%, superando i 673 milioni di euro.
Una fotografia che esprime un duplice dato positivo: da un lato, lo stato di buona salute dell’economia reggiana che conferma il trend positivo di crescita, seppur con un modesto 1,2%; dall’altro la forte capacità imprenditoriale espressa dal nostro territorio, confermata soprattutto nel settore manifatturiero.

Quindi, in una previsione che si spinge per un periodo variabile che oscilla al massimo dai tre ai cinque anni, oggi sappiamo ciò di cui hanno bisogno le aziende del nostro territorio. Ma ci siamo chiesti: quale sarà il trend dei prossimi dieci o vent’anni? Quale sarà il vero motore della quarta rivoluzione industriale? L’evoluzione tecnologica, lo sviluppo della robotica, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale apre nuovi scenari sul futuro delle imprese, sui nuovi modelli sociali e, più in generale, sul ruolo dell’uomo nella storia economica e sociale del Paese.

Continua a leggere l’articolo di Valeria Braglia nella rubrica Mirabilia su La Libertà del 23 gennaio

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura

Lascia un commento