Al Sacro Cuore un convegno sull’accoglienza

Stampa articolo Stampa articolo

Siamo servi inutili. Lasciare andare

Domenica 27 gennaio, a partire dalle ore 15.30, presso l’Oratorio parrocchiale del Sacro Cuore (Baragalla), si terrà l’annuale convegno sul tema dell’accoglienza familiare, organizzato e proposto dalle Famiglie delle Emergenze in collaborazione con la Famiglia delle Case della Carità, la Caritas diocesana e l’Ufficio di Pastorale Familiare, dal titolo “Siamo servi inutili. Lasciare andare”. Durante il pomeriggio, dopo un momento di saluto e introduzione di don Filippo Capotorto (superiore generale della Congregazione Mariana delle Case della Carità) seguirà una proposta di riflessione spirituale sulla consapevolezza del “servo inutile” che sarà condotta da Giovanna Bondavalli (biblista e responsabile generale delle “Serve della Chiesa”). Il tema del “lasciare andare” sarà al centro delle riflessioni del dottor Marco Scarmagnani (giornalista, formatore, mediatore, consulente familiare e membro della Comunità Papa Giovanni XXIII). Seguiranno infine le condivisioni del vissuto di accoglienza di alcune famiglie (si veda il programma a fianco).

Le Famiglie delle Emergenze sono famiglie disponibili a lasciarsi interrogare e a porsi di fronte a situazioni problematiche che riguardano i bambini che da un momento all’altro, anche poche ore, hanno bisogno di una famiglia che li accolga per un periodo necessario alla definizione e/o risolu-zione delle problematiche sociali o sanitarie che hanno reso necessario l’allontanamento dai loro nuclei familiari.
La necessità e importanza di affrontare il tema del “lasciare andare” viene dalle tante testimonianze raccolte in questi anni dalle famiglie che hanno accolto, una delle quali riferisce: “l’unica cosa difficile da accettare era il fatto che poi se ne sarebbe dovuto andare… ma quella era difficile anche per noi! Il farsi ‘servi inutili’ al momento del distacco non è stato semplice e quel Vangelo ci è stato e continua ad esserci di grande aiuto (…). è un’occasione molto bella per affrontare temi quali la rinuncia, l’obbedienza, la pazienza, l’accettare decisioni diverse da quelle che vorremmo ed imparare a gioire delle gioie altrui…”.

Leggi tutto l’articolo a cura de Famiglie per le Emergenze su La Libertà del 23 gennaio

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento