Guida spirituale, amico e consigliere

Stampa articolo Stampa articolo

FUNERALE DON CESARE FRIGNANI

Signore, ti ringraziamo dal profondo del cuore per averci dato la gioia di essere aiutati a camminare nella fede da don Cesare, che per tanti anni ha seguito numerosi non vedenti in diversi contesti nel cammino della vita. Per molti è stato una guida spirituale, per tutti un amico che ci ha sostenuto nella nostra crescita umana e cristiana, vicino a tutti, anche a chi non crede.
Il suo servizio è iniziato all’Istituto per Ciechi Giuseppe Garibaldi come insegnante di religione e come animatore delle liturgie domenicali. È proseguito poi nel Movimento Apostolico Ciechi, sia come assistente regionale, che come assistente diocesano del gruppo, dove fino alla fine si è prodigato, perché ciascuno potesse crescere. Come dimenticare le parecchie audiocassette di catechesi che venivano spedite a tanti non vedenti in molte parti d’Italia! È stato vicino ai non vedenti anche nel momento della distensione, partecipando ad una iniziativa, che si ripete da anni, Casa Alpina, dove i non vedenti, guidati anche da lui potevano sperimentare la gioia di fare lunghe gite, belle e impegnative, dove con sicurezza il don li aiutava a raggiungere la meta.

 

Prosegui la lettura della testimonianza di Lorenza Carra (insieme a quelle di Daniela Vescovini e Annamaria Mori) su “La Libertà” del 9 gennaio.

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento