Auspici per il 2019. Sentirsi coinvolti con chi non spera

Stampa articolo Stampa articolo

Come cancellato da una dolce onda marina, il 2018 ha compiuto il suo tempo. Un tempo drammaticamente veloce, con un susseguirsi di eventi ambientali, economici, politici… che riguardano tutta l’umanità e quindi ognuno di noi. Stiamo acquisendo la chiara consapevolezza che siamo tutti corresponsabili, nel bene e nel male e nelle scelte di ogni giorno di ciò che è passato e di ciò che accadrà. Nessuno può stare a guardare il tempo che scorre, perché fluisce dentro di noi e nella nostra consapevolezza di cittadini del mondo. Ed è stato in ogni parte del mondo che si è celebrato, nelle luci, nella folla, nel frastuono la danza collettiva augurale per il 2019.

 

La lettera di Franco Torricelli è su “La Libertà” del 9 gennaio.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento