Banner Amazon 120x600

Cisl Emilia Centrale, terzo bilancio di sostenibilità

Stampa articolo Stampa articolo

Grazie alla contrattazione collettiva e alla tutela individuale, l’anno scorso ai lavoratori modenesi e reggiani sono stati distribuiti complessivamente 94 milioni di euro.

Il dato è contenuto nel terzo bilancio di sostenibilità realizzato dalla Cisl Emilia Centrale per misurare l’impatto delle sue attività e servizi sui territori di Reggio Emilia e Modena.

Reggio Emilia (14 dicembre 2018) – «Il documento contiene tutti i numeri (aggiornati a fine 2017) che fotografano la nostra organizzazione, comprese le risorse umane ed economiche necessarie per adempiere la missione Cisl: difendere i lavoratori e pensionati, salvaguardare la loro dignità, migliorare le condizioni salariali, normative e professionali, accrescere il benessere materiale e immateriale della comunità – spiega il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta – Possiamo dire che, se non ci fosse la Cisl, i nostri territori sarebbero più deboli e poveri, sia dal punto di vista sociale che economico».

Il valore complessivo dei contributi sindacali incassati nel 2017 ammonta a 6,6 milioni di euro (350 mila euro in più rispetto al 2016 grazie all’aumento degli iscritti), una parte dei quali va alla Cisl nazionale e regionale. L’anno scorso i sindacalisti Cisl hanno seguito 2.701 aziende private e pubbliche, convocato 2.875 assemblee, firmato 390 accordi e contratti che hanno riguardato 59.708 lavoratori.

Sono 107 le persone (il 43% donne) che lavorano a tempo indeterminato per la Cisl Emilia Centrale; a esse si aggiungono 129 collaboratori. Il 62% dei dipendenti Cisl ha un’età compresa tra i 30 e 50 anni.

Per la prima volta nella sua storia, la Cisl Emilia Centrale ha commissionato un’indagine per monitorare il benessere e le condizioni generali di lavoro nelle sue sedi e uffici di Reggio Emilia e Modena .

A tutti i dipendenti e collaboratori è stato sottoposto un questionario sul clima organizzativo interno. Dalle 142 risposte (arrivate attraverso una piattaforma elettronica che garantiva il totale anonimato) emerge che “motivazione e passione sono eccellenti”. Tuttavia si rilevano “rigidità verso i cambiamenti e progetti sperimentali”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento