L’istituto Peri si presenta alla Cina

Stampa articolo Stampa articolo

L’Istituto Peri-Merulo sbarca in Cina. Dal 6 al 10 dicembre il direttore dell’Istituto Marco Fiorini sarà ospite dell’Università delle Arti di Nanchino (Cina) per partecipare al convegno “La missione dell’educazione artistica nel contesto della globalizzazione: integrazione, sviluppo e innovazione” inserito nelle celebrazioni per il 106° anniversario della fondazione dell’Università cinese. Oltre all’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti “A. Peri – C. Merulo”, unica Scuola d’Alta Formazione italiana invitata all’evento, saranno presidenti, presidi e professori da più di 20 università cinesi e straniere di fama mondiale e collegi d’arte come Pratt Institute, Rhode Island School di Design degli Stati Uniti, Università di Cambridge e Royal Academy of Art dell’Inghilterra, Università di Chiba dal Giappone, Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs dalla Francia.

Il forum si concentrerà sulle varie questioni relative all’integrazione, alla tendenza allo sviluppo e all’innovazione nell’area dell’educazione artistica. Il convegno sarà così strutturato: l’8 dicembre aprirà la giornata un forum tematico al mattino per tutti i partecipanti con presidi o rappresentanti delle università che saranno invitati a intervenire sul tema; sei forum accademici nel pomeriggio che coprono vari campi tra cui l’arte, design, musica, danza, teatro, film e media, storia dell’arte, musei d’arte organizzati dalle facoltà della Nanjing University of the Arts mentre alla sera si terranno diverse lezioni accademiche. Il maestro Fiorini, inoltre, è stato invitato a tenere il 9 dicembre una masterclass di Direzione d’Orchestra ad alcuni allievi dell’Istituzione cinese.

Già nel luglio scorso una delegazione dell’Università delle Arti di Nanchino ha visitato il nostro Istituto, partecipando anche ad una lezione di canto tenuta dal mezzosoprano Sonia Ganassi che, insieme al patrimonio della biblioteca “A. Gentilucci” ha lasciato un ricordo indelebile ai visitatori. L’invito del direttore Fiorini al convegno è il primo passo di una partnership tra Reggio e Nanchino nel campo della musica che si propone di organizzare scambi culturali e formativi con l’auspicio di una collaborazione nel capo della produzione di eventi.

Pubblicato in Articoli, Associazioni

Lascia un commento